logo san paolo
sabato 04 dicembre 2021
 
Finanza sostenibile
 

Banche in crisi? No, se sono "etiche"

15/10/2013  Uno studio della GABV riafferma l'importanza decisiva della finanza sostenibile per un sistema bancario più forte

Mentre molti tra i più importanti istituti bancari del mondo versano in cattive acque, le banche eticamente orientate hanno mostrato livelli più elevati di prestiti all'economia reale, un rafforzamento del capitale azionario e rendimenti migliori e meno volatili. Lo dimostra un recente studio, presentato alla Georgetown University di Washington dalla GABV (Global Alliance for Banking on Values), rete internazionale di banche sostenibili con un patrimonio complessivo di 70 miliardi di dollari.

La ricerca ha messo a confronto i dati finanziari chiave delle banche "Too Big to Fail", ossia troppo grandi per fallire perché di importanza sistemica, rispetto a quelli di un gruppo di significative banche sostenibili del mondo. I risultati dello studio, non a caso intitolato "Un futuro migliore per la finanza", sono decisamente interessanti e utili a sgombrare il campo da facili luoghi comuni sul sistema bancario etico e sui suoi andamenti finanziari.

Le banche etiche erogano il doppio del credito in proporzione agli attivi di bilancio rispetto alla banche sistemiche (75,9% a fronte del 40,1%). I bilanci degli istituti eticamente orientati, infatti, si sostengono grazie alla raccolta di risparmio della clientela (73,1% contro 42,9%). Le banche etiche inoltre mantengono un miglior livello di capitalizzazione, nel rapporto tra capitale e attivi totali (7,2 contro 5,5%) e offrono una redditività sul capitale investito più elevata e con minori livelli di volatilità (0,53 contro 0,37%).

"La finanza sostenibile è diventata un settore sempre più rilevante", ha affermato il direttore della GABV Peter Blom. "E' ormai chiaro che nel lungo termine le banche che mettono al centro valori quali il rispetto delle persone e del pianeta, hanno dimostrato di essere più robuste e resistenti rispetto alle grandi banche di sistema".

"Abbiamo bisogno di un sistema bancario più forte ed equo a sostegno di un'economia sostenibile", gli ha fatto eco Ugo Biggeri, presidente di Banca Etica, l'unico istituto italiano membro della GABV. "Solo così la finanza può svolgere il suo ruolo nel contribuire ad affrontare le sfide sociali, ambientali ed economiche sempre più urgenti. Abbiamo un'opportunità senza precendenti per costruire un sistema bancario sempre più diversificato, trasparente e sostenibile nell'interesse di tutti".

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo