logo san paolo
sabato 28 maggio 2022
 
65 anni di sacerdozio
 

Benedetto: un maestro della fede e modello per i sacerdoti

28/06/2016  L'omaggio di papa Francesco a Ratzinger che festeggia il 65° anniversario di sacerdozio: «Lui per me è il nonno saggio, mi custodisce le spalle con la preghiera»

È l’ennesimo capitolo di una storia di reciproca stima e di vicendevole sostegno. Jorge Mario Bergoglio ha scelto parole risolutive per denire papa Benedetto: «Si vede che è un uomo che veramente crede, che veramente prega». Pochi mesi fa, Joseph Ratzinger spese la sua autorità di teologo per garantire l’ortodossia del suo successore: «Papa Francesco si trova del tutto in accordo con la linea» che pone la misericordia al centro del messaggio cristiano. L’ultimo abbraccio tra il Papa argentino e il Papa emerito tedesco è, dunque, il sigillo di una profonda intesa tra i due. Con buona pace di quanti vorrebbero presentarli divisi se non addirittura in contrapposizione nel magistero.

Ovviamente, come ha precisato Bergoglio sull’aereo tornando dal viaggio in Armenia, «c’è solo un Papa, l’altro è emerito». «Benedetto sta nel monastero, pregando», ha aggiunto Francesco. «Sono stato molte volte a trovarlo, ci sentiamo per telefono. Ho già detto che è una grazia avere in casa il nonno saggio; gliel’ho detto anche in faccia e lui ha riso. Lui per me è l’uomo che mi custodisce le spalle e la schiena con la sua preghiera. Mai dimentico quel discorso fatto ai cardinali il 28 febbraio 2013 quando disse: “Tra voi c’è il mio successore: gli prometto obbedienza”. E lo ha fatto!».

Alla vigilia di una data a lui cara, quella che ricorda i 65 anni della sua ordinazione sacerdotale, avvenuta il 29 giugno 1951, il Papa emerito è stato festeggiato e applaudito. Anche da papa Francesco, che ha firmato la prefazione all’antologia dei testi di chi l’ha preceduto (Insegnare e imparare l’amore di Dio, Cantagalli). «Ogni volta che leggo le opere di Joseph Ratzinger/Benedetto XVI mi diviene sempre più chiaro che egli ha fatto e fa “teologia in ginocchio”», ha scritto papa Francesco. «In ginocchio perché, prima ancora che essere un grandissimo teologo e maestro della fede, si vede che è un uomo che impersona la santità, un uomo di pace, un uomo di Dio».

Joseph Ratzinger è un modello per tutti i sacerdoti. «Egli incarna esemplarmente il cuore di tutto l’agire sacerdotale», ha puntualizzato Bergoglio, «quel profondo radicamento in Dio senza il quale tutta la capacità organizzativa possibile e tutta la presunta superiorità intellettuale, tutto il denaro e il potere risultano inutili; egli incarna quel costante rapporto con il Signore Gesù senza il quale non è più vero niente, tutto diventa routine, i sacerdoti quasi stipendiati, i vescovi burocrati e la Chiesa non Chiesa di Cristo, ma un prodotto nostro, una Ong in n dei conti superŒflua».

Multimedia
REPLAY - Benedetto XVI festeggia 65 anni di sacerdozio con papa Francesco
Correlati
I vostri commenti
8

Stai visualizzando  dei 8 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo