logo san paolo
sabato 05 dicembre 2020
 
Lezione ai preti di Roma
 

Bergoglio: «Quando Ratzinger mi rimproverava sulle omelie»

19/02/2015  Parlando al clero romano sul tema delle omelie, papa Francesco ha ricordato alcune osservazioni "critiche" che gli furono fatte dal futuro Benedetto XVI. "E aveva ragione", ha aggiunto.

Papa Francesco (Reuters).
Papa Francesco (Reuters).

Quando si fa l’omelia bisogna “entrare in un’atmosfera spontanea, normale, religiosa, ma non artificiale”. E’ questo il consiglio di papa Francesco ai preti del clero di Roma riuniti in Vaticano per il tradizionale incontro di inizio della Quaresima. Il tema scelto era appunto l’omelia dopo la pubblicazione del Direttorio omiletico la scorsa settimana. Bergoglio ha parlato a braccio e ha sottolineato che bisogna evitare “ogni tipo di artificialità”: “Nell’ars celebrandi si deve pregare davanti a Dio, con la comunità, ma normalmente”. Ciò che occorre fare è “recuperare il fascino della bellezza, lo stupore sia di chi celebra sia della gente”.

Poi Bergoglio ha aggiunto che “quando vediamo un sacerdote che predica in modo sofisticato, o artificiale, che abusa dei gesti, non è facile che si dia questo stupore, questa capacità di far entrare nel mistero".  Invece celebrare “è entrare e far entrare nel mistero. È semplice, ma è così". Quindi è entrato più nel dettaglio: "Se sono eccessivamente rigido, non faccio entrare nel mistero e se sono uno ‘showman‘, non faccio entrare nel mistero. Sono i due estremi".


Ai sacerdoti il papa ha consigliato di prendere in mano “due libri, che mi hanno fatto tanto bene”. Il primo è di Domenico Grasso, un gesuita, e si intitola Nuovi apporti alla teologia della predicazione, pubblicato dalla Università Gregoriana nel 1963. L’altro è di Hugo Rahner, fratello del più noto teologo Karl, che si intitola La teologia della predicazione pubblicato da Morcelliana  nel 1958.

All’inizio del suo discorso Bergoglio ha citato due aneddoti. Il primo riferito a un sacerdote che era andato a trovare i suoi genitori, “e suo papà era contento perché aveva trovato una chiesa dove si fa la Messa senza un’omelia”. Il secondo a proposito di una sua nipote, che è professoressa di lettere all’Università: “Lei abita con la sua famiglia tra due parrocchie: in una parrocchia c’è un prete bravo che predica bene e nell’altra c’è un buon sacerdote ma che non ha il carisma della predicazione”. Il Papa ha rivelato che a volte la chiama “per sentire come va e una volta mi ha detto: ‘Ho sentito una bella lezione di 40 minuti sulla Summa di San Tommaso’. Bellissima…”.

Il Papa ha citato anche un suo intervento del 2005  alla Congregazione per il Culto Divino, che aveva fatto consegnare a tutti i preti in preparazione dell’incontro. Al riguardo Bergoglio ha rivelato che all’epoca il cardinale tedesco Meisner  gli rimproverò alcune cose e lo stesso fece l’allora cardinale Joseph Ratzinger. “Ratzinger mi disse che nell’intervento mancava uno cosa riguardo all’omelia, cioè il sentirsi davanti a Dio. E aveva ragione, io non ne avevo parlato”.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 0,00 - 14%