Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
sabato 25 maggio 2024
 
salute e solidarietà
 

CasAmica, una nuova struttura per accogliere i malati e i loro familiari lontani da casa

10/04/2024  Il fenomeno della migrazione sanitaria è in crescita. Lo dimostrano i dati dell'organizzazione, che ha lanciato una campagna di raccolta fondi a favore della realizzazione di una nuova casa alle porte di Milano per ospitare i migranti della salute

Il fenomeno della migrazione sanitaria è in crescita. A confermarlo sono i dati dell'organizzazione di volontariato CasAmica che in un solo anno ha registrato un aumento del 25% delle richieste di ospitalità presso le sue strutture di accoglienza da parte di persone costrette ad allontanarsi dalle loro case, città, regioni per sottoporsi a cure mediche. Dal 1986 CasAmica è impegnata nel garantire ospitalità aper 3654 giorni all'anno ai cosiddetti migranti della salute e ai loro familiari in Lazio e in Lombardia, due delle regioni verso le quali l'"esodo" sanitario è più consistente (la Lombardia è in testa, seguita da Emilia-Romagna, Veneto e Lazio).

Attraverso sei strutture a Milano, Roma e Lecco nel 2023 l'organizzazione ha dato ospitalità a circa 6mila persone, offrendo quadi 43mila notti di accoglienza. In quasi 40 anni di attività, CasAmica ha accolto complessivamente 100mila tra malati e i loro parenti, provenienti soprattutto dalle regioni del Sud Italia. Nelle case, i pazienti accolti trovano, oltre all'aiuto concreto nelle questioni pratiche, anche sostegno psicologico ed emotivo per affrontare le dfificoltà del percorso di cura. Una missione resa possibile dall'impegno di 120 volontari oltre che dagli operatori di CasAmica.

Alle porte di Milano,  l'organizzazione sta realizzando una nuova casa, che potrà ospitare fino a 60 persone al giorno in 28 stanze e miniappartamenti disposti su quattro piani. La struttura, che avrà un'ampiezza di tremila metri quadrati, sarà vicina a poli di eccellenza sanitaria come l'Istituto nazionale dei tumori, l'Istituto neurologico Carlo Besta e l'IRCSS Ospedale San Raffaele di Milano.  Per sostenere la realizzazione di questa struttura - l'inizio dei lavori è previsto prima dell'estate - CasAmica ha lanciato una campagna di raccolta fondi con numero solidale: fino all'11 maggio si può contribuire con un Sms o chiamat da rete fissa al numero 45591. Per informazioni: www.casamica.it

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo