Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
lunedì 22 aprile 2024
 
 

Chiamati ad accogliere

10/05/2013  Parte domani la III edizione della Settimana del Diritto alla Famiglia. Luci puntate sul sostegno alle famiglie in difficoltà, all'affido familiare e alle comunità per minori.

Sostegno alle famiglie in difficoltà, all’affido familiare e alle comunità per minori. Sono questi gli aspetti attorno a cui ruoterà, dall’11 al 19 maggio, la III edizione della “Settimana del Diritto alla Famiglia”, intitolata “Chiamati ad accogliere”.

Obiettivo principale è sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della prevenzione dell’abbandono e dell’affido familiare. Un appuntamento importante, dunque, organizzato con entusiasmo e passione dalla Federazione Progetto Famiglia. Una realtà dinamica che nasce a Sant’Egidio del Monte Albino (Sa) e si impegna, attraverso numerose iniziative, su tutto il territorio nazionale, fin dal 1990. La sua finalità di base coincide con l’analisi e l’intervento nei diversi ambiti della tematica familiare e minorile.  

La settimana, giunta alla sua terza edizione, si concentra sulla dimensione dell’”accoglienza”. Ecco perché ampio spazio viene dedicato allo studio e alla comprensione dei dati prodotti dalla legge 184/83, che stabilì il diritto dei bambini e dei ragazzi ad avere una famiglia. I risultati che emergono non sono molto incoraggianti. Mostrano, infatti, che il sistema di tutela del diritto a crescere in famiglia incontra non poche difficoltà nella sua attuazione. Tanto che per i quasi 30.000 minori, dati in affidamento o ospitati in comunità, non è difficile individuare e ricostruire i momenti in cui hanno sperimentato, nelle loro famiglie di origine, carenze, solitudine e disorientamento.

 E ciò per svariate ragioni. Non ultimi l’isolamento dei genitori, spesso privi di una rete di sostegno parentale, amicale e sociale, e la disgregazione familiare. Una minaccia sempre alla porta, soprattutto oggi. Per prevenirla e, di conseguenza, per ridurre il correlato disagio dei figli, occorre puntare al sostegno. E quindi cercare di incrementare la stabilità della relazione dei genitori e promuovere la costruzione di legami solidi all’interno del nucleo familiare. Non solo. I genitori vanno accompagnati nel compito educativo verso la prole e monitorati nei casi di maggiore difficoltà. Queste esigenze non possono essere più ignorate e chiedono risposte adeguate e tempestive. Da chi? Sia dalle istituzioni pubbliche e dai servizi da esse erogati, sia dall’intera società civile.

Questo è l’impegno di Progetto Famiglia. Evidente anche nella III edizione della Settimana, ricca di iniziative nazionali e locali.

Tra le iniziative nazionali ricordiamo la Conferenza stampa di apertura svoltasi questa mattina (10 maggio) a Milano presso i locali della Periodi San Paolo e del Cisf, durante la quale sono intervenuti Francesco Rossi, Corrispondete SIR, Marco Giordano, Presidente Progetto Famiglia Onlus, Nino Di Maio, membro della commissione nazionale politica del Forum delle Associazioni Familiari e delegato nazionale del Progetto Famiglia presso il forum, e Francesco Belletti, Presidente nazionale Forum delle Associazioni Familiari e direttore del Cisf (che ha ricevuto il premio Ambasciatore della Famiglia, per il suo impegno come sostenitore della famiglia e della vita); la Giornata Internazionale e interconfessionale di preghiera per la famiglia (14/15 maggio); la Consegna al Presidente della Conferenza permanente delle Regioni e delle Province autonome, del primo gruppo di adesioni alla Petizione popolare “per la tutela del diritto dei minori a crescere in una famiglia”, progetto che vuole spronare le Regioni, particolarmente quelle in cui ci sono maggiori difficoltà, a impegnarsi fattivamente affinché tutti abbiano diritto ad una famiglia (Roma, 16 maggio); il Seminario nazionale di studi sul tema del sostegno alle famiglie, dell’affidamento familiare e delle comunità per minori: “Chiamati ad Accogliere. Tutela dei minori e prevenzione dell’abbandono a trent’anni dalla legge sul diritto alla famiglia” (Angri, 17 maggio); il Convegno di chiusura e celebrazione per il 20ennale di Progetto Famiglia (Salerno, 19 maggio).

Tra le iniziative locali, la settimana prevede 75 eventi locali, organizzati dalle realtà aderenti alla Federazione Progetto Famiglia e da altri enti pubblichi e no profit impegnati sul fronte dell’accoglienza familiare e della difesa del diritto dei minori alla famiglia. Gli eventi locali, accompagnati dallo slogan “Da Trento a Palermo…”, avranno luogo in 14 regioni d’Italia: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Molise, Puglia, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria.  

Progetto Famiglia lancia, infine, il progetto Aggiungi un posto a tavola, una Campagna Nazionale di raccolta fondi finalizzata a finanziare i progetti di sostegno per bambini, ragazzi e famiglie in difficoltà. La Campagna, partita recentemente, troverà il suo apice nella Giornata di solidarietà programmata all’interno della III Settimana.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo