logo san paolo
venerdì 07 agosto 2020
 
SANTA MARTA
 

«Com'è il mio cuore, aperto a Dio o chiuso, duro, perverso?»

12/01/2017  Nella consueta omelia pronunciata durante la Messa mattutina a Santa Marta, papa Francesco ha invitato a non cedere alla tentazione di rimandare la nostra conversione: «C'è soltanto un oggi nella nostra vita».

"Oggi" e "cuore": bisogna decidersi per la conversione senza frapporre indugi, evitando di rimandare a un "domani" indefinito (parente prossimo del mai) quel che si può fare ora, avendo cura di custodire un"cuore", ovvero un'anima, pura, non consumata dal peccato, innanzittutto l'egoismo. E' questo il concetto di fondo sviluppato da papa Francesco nell'omelia pronunciata durante la Messa matturina, a Santa Marta. “La nostra vita è un oggi: oggi o mai”, ha precisato Jorge Mario Bergoglio, spiegando che “la nostra vita” è un oggi “pieno di giorni” ma “dopo il quale non ci sarà un replay, un domani”. C’è “soltanto un solo oggi, nella nostra vita” e la tentazione è quella di dire: “Sì, farò domani”. “La tentazione del domani che non ci sarà”, come Gesù stesso spiega nella parabole delle dieci vergini: “Le cinque stolte che non avevano preso con loro l’olio assieme alle lampade, lo vanno poi a comprare ma quando arrivano, trovano la porta chiusa. Francesco ha fatto anche riferimento alla parabola di colui che bussa alla porta dicendo al Signore: ‘Ho mangiato con te, sono stato con te…’. ‘Non ti conosco: sei arrivato tardi…'”.

L’altra parola-chiave delle letture odierne, per il Papa, è “cuore”: “Nel nostro cuore si gioca l’oggi. Il nostro cuore è aperto al Signore? A me sempre colpisce quando trovo una persona anziana – tante volte sacerdoti o suorine – che mi dicono: ‘Padre, preghi per la mia perseveranza finale’ – ‘Ma, hai fatto tutta la vita, bene, tutti i giorni del tuo oggi sono nel servizio del Signore, ma hai paura…?’ – ‘No, no: ancora la mia vita non è tramontata: io vorrei viverla pienamente, pregare perché l’oggi arrivi pieno, pieno, con il cuore saldo nella fede, e non rovinato dal peccato, dai vizi, dalla corruzione…’”. Il cuore, per Francesco, deve essere “aperto al Signore, non chiuso, non duro, non indurito, non senza fede, non perverso, non sedotto dai peccati”. “Andiamo a casa con queste due parole soltanto”, l’invito finale: “Com’è il mio oggi? Il tramonto può essere oggi stesso, questo giorno o tanti giorni dopo. Ma come va, il mio oggi, nella presenza del Signore? E il mio cuore, com’è? È aperto? È saldo nella fede? Si lascia condurre dall’amore del Signore? Con queste due domande chiediamo al Signore la grazia di cui ognuno di noi ha bisogno”.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%