logo san paolo
martedì 07 dicembre 2021
 
dossier
 

Come preparare la macedonia perfetta

18/06/2019  Ciliege, pesche, albicocche, meloni, fragole e altri frutti di bosco, con i loro sapori e colori allegri, si prestano alla preparazione di fresche e gustose macedonie estive, ideali anche per il palato dei bambini, a volte restii a sbucciare e consumare i frutti interi.

Cosa c’è di meglio di una fresca e gustosa macedonia, per sfidare l'afa e concludere ogni pasto con una nota dolce e salutare?

A casa o al ristorante, questa preparazione conquista anche i palati più esigenti e piace anche ai bambini, più restii a mangiare i frutti interi, difficili da tagliare e sbucciare. Anche chi non è un grande cuocom, può sbizzarrirsi per deliziare vista e palato con questo arcobaleno di sapori e colori: dal rosso allegro di fragole e lamponi al giallo succoso delle pesche, dal verde rilassante dei kiwi al viola di mirtilli e prugne. Tra l'altro, grazie al suo considerevole apporto di vitamine, sali minerali e acqua, la macedonia è un importante alleato contro le insidie del caldo.

Solarelli, marchio romagnolo di produttori italiani di frutta di alta qualità, coltivata secondo rigorosi disciplinari di filiera, ci offre i consigli per una versione estiva perfetta di questa ricetta, da consumare in ogni momento della giornata, dalla prima colazione fino alla cena.

Scegliete con cura la frutta. Seguite il ritmo della natura e sbizzarritevi con le nuances di albicocche, melone, pesche, nettarine, susine, ciliegie, fragole e fichi d'India. C’è davvero solo l’imbarazzo della scelta negli ingredienti di base da utilizzare: meglio se solo prodotti della nostra terra, coltivati nelle aree produttive più vocate per specie e stagionalità, tutto da produzione integrata per garantire genuinità e salute.

Tagliatela a regola d’arte. Dopo aver selezionato la migliore frutta, ricavate da ogni frutto dei pezzetti, se riuscite di dimensioni uguali. Eliminate tutti i semi dove necessario e scegliete le quantità di ogni frutto in base alla combinazione di colore che si ottiene con gli altri. La macedonia  deve essere varia, equilibrata, gustosa e colorata.

Conditela con zucchero e limone. Versate la frutta a pezzetti in un recipiente molto capiente e create il condimento perfetto, mescolando in una ciotolina poco zucchero magari di canna (se vi piace) e succo di limone spremuto. Versate il succo così ottenuto sulla frutta, mescolate e riponete in frigo, se non avete intenzione di consumarla subito. Volete dare un tocco orientale alla vostra macedonia? Appena prima di consumarla aggiungete una grattugiata di zenzero fresco.

Anche l’occhio vuole la sua parte. Se avete intenzione di offrire la vostra macedonia a ospiti e commensali, è importante presentarla con un trionfo di sapori e colori: usate la medesima quantità di ciascun frutto, facendo attenzione ai colori. Per una macedonia elegante, sono perfetti i piccoli frutti a bacca, buonissimi anche al naturale, come mirtilli, lamponi, ribes e more, da unire per un tocco finale alla macedonia, anche per decorarla. Da aggiungere alla fine, per cvhi ne ama il profumo, anche poche foglioline di menta fresca.

Contenitori davvero speciali. Per servire in modo divertente le macedonie estive, si possono usare a mo' di ciotola le metà di un melone, di un cocco o di un'anguria, precedentemente scavate e svuotate. La polpa di questi frutti può essere poi usata, a pezzetti, come ingrediente della macedonia.  

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo