logo san paolo
sabato 29 gennaio 2022
 
Il teologo
 

Come reagire di fronte al sentimento dell'invidia?

09/09/2021  Un lettore ci scrive: «Se percepiamo di essere invidiati, qual è la giusta reazione a tale sentimento?». La risposta del teologo Pino Lorizio

Andrea - Se percepiamo di essere invidiati, qual è la giusta reazione a tale sentimento? In altri termini, qual è la via cristiana di “risposta” all’invidia altrui?

 

L’atteggiamento da assumere in tali circostanze a mio avviso dovrà essere triplice. In primo luogo, non dobbiamo lasciarci condizionare dal modo con cui gli altri ci percepiscono, ancora di più se ci invidiano forse semplicemente perché siamo migliori di loro ed evidentemente non lo sopportano. Di qui la seconda modalità, che consiste nel non insuperbirci per le nostre qualità e i nostri successi, ma nel saper conservare un comportamento autenticamente umile, perché ciascuno di noi, molto meglio degli altri, conosce non solo i propri meriti, ma anche i propri difetti. Infine, non dimentichiamo di pregare per coloro che ci invidiano e che ci affliggono (come in una delle Messe che possiamo celebrare secondo intenzioni particolari).

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo