logo san paolo
giovedì 09 dicembre 2021
 
Elettronica e acquisti etici
 

«Compra lo smartphone “libero dalla guerra”»

01/12/2013  Arriva anche in Italia il Black Friday, ovvero il quarto venerdì di novembre che negli Usa dà il “via” agli acquisti di Natale. Ma insieme parte anche la campgna che invita a comprare prodotti elettronici “non insanguinati” dalla guerra per il coltan. C’è anche una “white list” per comprare in modo etico.

Dopo Halloween, un'altra ricorrenza americana sbarca in Italia: oltre oceano lo chiamano il Black Friday e cade sempre il quarto venerdì di novembre, il giorno dopo la festa del Ringraziamento. Tradizionalmente il giorno che dà il via alle spese in vista del Natale, tanto che molte grosse compagnie negli Stati Uniti propongono sconti ed occasioni per oggi e per lunedì, noto come il Cyber monday.

Ma anche questa tradizione valica i confini americani per sbarcare in Italia, con due grosse compagnie, Apple e Amazon, che lanciano anche nel nostro Paese una giornata di shopping straordinario a condizioni vantaggiose.

Proprio a partire da ciò, la campagna Raise hope for Congo lancia una campagna su twitter per invitare tutti i consumatori ad acquisti consapevoli nel campo dell'elettronica. Oggi e nei prossimi giorni, fin sotto Natale, i regali che vanno per la maggiore restano quelli tecnologici: tablet, smartphone, console per videogiochi, reflex e macchine fotografiche digitali. Si cerca l'ultimo modello, con un occhio alle offerte, ma spesso ignari di cosa ci sia dietro la realizzazione di questi gioielli elettronici che hanno irrimediabilmente modificato le nostre abitudini quotidiane.

Raise hope for Congo ce lo ricorda: per funzionare, tutti hanno bisogno di coltan, minerale che per la maggior parte viene estratto nell'est del Congo, causa di uno dei conflitti più sanguinari della storia moderna.

Ma la denuncia non basta. E così, la campagna ha realizzato una white list, un elenco di compagnie che si impegnano a rispettare i diritti umani in tutta la catena produttiva, o che almeno fanno qualche sforzo in tale direzione.

Sul loro sito (al link www.raisehopeforcongo.org/companyrankings) è disponibile l'elenco completo delle companies e la valutazione di ciascuna, con l'invito ai consumatori ad utilizzare il proprio potere per influenzarne il comportamento. Specie sotto Natale, si ricorda, le compagnie dell'elettronica sono molto sensibili alle richieste dei consumatori. Sta a noi adoperare bene il potere che abbiamo per chieder loro una sempre maggiore attenzione etica.

E intanto è in arrivo anche il primo smartphone etico: si chiama Fairphone ed è prodotto da una piccola startup olandese rispettando in tutta la filiera i diritti dei lavoratori e soprattutto adoperando solo coltan certificato “conflict free”.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo