logo san paolo
lunedì 05 dicembre 2022
 
I lettori ci scrivono
 

Condannata a essere single

05/03/2015  Una lettrice scrive a Famiglia Cristiana. E' senza un compagno e soffre per questa situazione di solitudine. "Mi sento una fallita, non trovo il senso del vivere". La risposta del direttore, don Antonio Sciortino.

Faccio parte della schiera delle single forzate; la mia non è stata una scelta, così è capitato. La sofferenza della solitudine, del vuoto di quando si torna a casa, senza un abbraccio, un sorriso... Lo sa bene chi vive da solo. Nessuno parla di noi, siamo una categoria a “parte”. La mia è una sofferenza morale, faccio fatica a reggerla. Mi sento una fallita, non trovo il senso del vivere. Nascondo le mie pene e affogo nel dolore. Il nodo che ho in gola è forte, fa male. Vado a dormire per non pensarci, ma piango tanto, non lo nascondo. Scusi il mio sfogo e grazie per avermi ascoltata.

UNA SINGLE

Sarei felice se il mio ricordo e le mie preghiere potessero lenire la tua sofferenza. Ma, al tempo stesso, vorrei dirti che piangersi addosso più del dovuto non fa bene. Si rischia un’involuzione pericolosa, che porta a isolarsi maggiormente e a non cogliere qualche spiraglio di luce che potrebbe pur esserci.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo