logo san paolo
sabato 27 novembre 2021
 
Stasera in Tv
 

Cosa c'è da sapere su Blanca, la fiction sulla poliziotta non vedente

22/11/2021  Parte stasera su Rai 1 la nuova serie interpretata da Maria Chiara Giannetta. Su Famiglia Cristiana in edicola, l'intervista alla protagonista che racconta l'importanza dei consigli ricevuti da Andrea Bocelli e da due atlete paralimpiche. Qui, le informazioni su trama e personaggi e sulla particolare tecnica, l'olofonia, che permette agli spettatori di "immergersi" nel mondo della protagonista

Parte stasera su Rai 1 Blanca, la nuova fiction liberamente tratta dall’omonimo romanzo di Patrizia Rinaldi, racconta la storia di una giovane donna non vedente, intepretata da Maria Chiara Giannetta, che ha la possibilità di realizzare il sogno che aveva sin da bambina: diventare una consulente della polizia

Ogni episodio è incentrato su un caso giallo con un’ambientazione legata a Genova e racconta uno specifico ambiente sociale, quartieri abitati da ceti diversi, rivelando il carattere multiforme di questa città, ancora poco esplorata dalla fiction televisiva. Oltre ai gialli verticali, la serie racconta la vita sentimentale di Blanca, attratta e divisa tra due uomini, il collega Liguori e l’amico Nanni, il suo rapporto con Lucia, figlia dodicenne della vittima del primo caso di puntata, e con il padre.

Attraverso flashback del suo passato si racconteranno il legame con la sorella e l’incendio in cui ha perso la vita, un evento accidentale che continua ad alimentare i sensi di colpa della nostra protagonista. Lungo l’arco di tutta la serie Blanca dovrà fare i conti con il suo passato: alcuni dei personaggi coinvolti nella morte della sorella torneranno a farsi vivi con lei, fino alla scoperta di un'altra verità.

Oltre a essere innovativa per i contenuti, Blanca è anche la prima serie televisiva ad aver utilizzato una speciale tecnica di registrazione del suono, l’olofonia, che permette di riprodurlo in modo simile a come viene percepito dall'apparato uditivo umano: ascoltando la serie con semplici cuffiette, per lo spettatore sarà come essere al posto di Blanca, sentire come lei sente e ricostruisce il mondo. Una vera e propria novità nel panorama delle produzioni televisive.

A rendere Blanca ancora più speciale la duplice consulenza del Maestro Andrea Bocelli: il Maestro non solo ha descritto agli sceneggiatori il 'mondo dei non vedenti', ma ha fatto anche un piccolo training alla nostra protagonista. La lezione fondamentale trasmessa dal Maestro è stata quella di affrontare le sfide di ogni giorno con spirito “combattivo”, lottando per vivere una condizione di “normalità”, ricordando, ad esempio, che sin da bambino imparò ad andare in bicicletta e a cavallo e, da adulto, addirittura a lanciarsi con il paracadute. Nessuna compassione per la propria condizione, ma tanta voglia di farcela, prendendosi in giro quando serve con una grande dose di autoironia, tratti del carattere che sono fondamentali anche del personaggio di Blanca.

PERSONAGGI

Blanca Ferrando (interpretata da Maria Chiara Giannetta) Giovane e vitalistica, Blanca arriva in commissariato piena dell’energia che può avere una ragazza nel momento in cui si trova davanti la possibilità di realizzare il sogno che coltiva fin da bambina: diventare una consulente della polizia. Inizialmente si scontra con la diffidenza di tutti. Ma Blanca, dopo aver perso la vista a dodici anni in un incendio, ha imparato a orientarsi nel buio con il suo cane Linneo e l’aiuto degli altri sensi, che appaiono come veri e propri superpoteri che le permettono di dare un contributo tutto suo alle indagini, e ha finalmente l’occasione di mettersi alla prova sul campo come ha sempre desiderato. Questo la porterà a scoprire persone, realtà diverse e anche qualcosa del suo passato che Blanca non avrebbe mai immaginato.

Michele Liguori (interpretato da Giuseppe Zeno) Il primo a restare affascinato da Blanca è l’ispettore Liguori. Figlio di un nobile decaduto e di un’avvocatessa senza scrupoli, anche per via del suo passato turbolento, ha un profondo senso di giustizia e sul lavoro non si risparmia mai. Nel privato, invece, si sottrae alle relazioni stabili: fa girare la testa alle donne, ma nessuna lo smuove mai sul serio. Blanca però non è come tutte le altre e l’ispettore si ritroverà a fare i conti con una donna capace di fargli perdere la testa per davvero.

Nanni (interpretato da Pierpaolo Spollon) Nanni è un giovane chef di specialità genovesi e Blanca incrocia il suo cammino quando scrive una recensione pessima ad un piatto d’asporto ordinato al suo ristorante. Da quel primo scontro nasce un’amicizia e i due iniziano a frequentarsi: Nanni è brillante, premuroso, sempre attento con lei, tutto il contrario di Liguori che Blanca fatica a decifrare. Sarà davvero lui la persona giusta da avere accanto?

Commissario Mauro Bacigalupo (interpretato da Enzo Paci) Il commissario Bacigalupo, scarpe grosse e cervello fino, somiglia molto a Genova, la sua città: come lei non vuole essere disturbato e non dà confidenza facilmente. Non è sempre stato così, ma oggi l’idealismo giovanile ha lasciato il posto ad un fare pragmatico e cinico. Blanca porterà in commissariato una ventata entusiasmo, e sarà l’unica davvero in grado di tenere testa ai ragionamenti – e ai mugugni! – del commissario.

Lucia Ottonello (interpretata da Sara Ciocca) Lucia è la figlia della donna attorno a cui si svolgono le indagini del primo caso di puntata. Ha una lingua affilata ed è molto sveglia, anche più matura della sua età: scopriamo che è cresciuta in fretta a causa della situazione in cui si ritrova, con due genitori a cui il crollo del ponte Morandi ha fatto perdere l’attività di una vita, costringendoli a reinventarsi a scapito della serenità familiare. Per questi trascorsi Lucia è chiusa a riccio, ma Blanca riuscirà piano piano a conquistare la sua fiducia e a instaurare con lei un legame speciale.

Nello Carità (interpretato da Gualtiero Burzi) L’agente Carità, a sua volta molto “genovese” nella sua indolenza, è la spalla di Bacigalupo e Liguori nelle loro indagini e anche nelle loro frequenti schermaglie al vetriolo. Blanca porterà scompiglio anche nelle sue giornate: Carità ne è profondamente ammirato e resta spesso senza parole, perché non ha mai visto una stagista – per giunta cieca – lavorare al pari di tutti gli altri colleghi e risolvere casi così brillantemente.

Alberto Repetto (interpretato da Antonio Zavatteri) Alberto, lo zio di Blanca, è un magistrato: anche se non lavora direttamente con la Polizia, il suo incarico in Procura lo porta spesso a contatto con il commissariato. L’uomo non è d’accordo con il fatto che Blanca faccia uno stage in Polizia: non pensa sia un lavoro adatto a lei e vorrebbe proteggerla. Del resto, si occupa di lei da quando era piccola e aveva con lei e la sorella Beatrice un legame molto forte. Ma Blanca non lo ascolta e continua per la sua strada.

Leone Ferrando (interpretato da Ugo Dighero) Chi è abituato sin dall’inizio al carattere esuberante di Blanca è suo padre. Leone è rimasto a vivere in paese mentre la figlia decide di trasferirsi nella vecchia casa in città che la famiglia ha lasciato dopo la tragedia dell’incendio. Il padre è stato la colonna portante di Blanca: quando la ragazzina ha perso la vista, le ha messo accanto Linneo e l’ha spronata a imparare a essere forte e indipendente nonostante la sua condizione. Oggi è orgoglioso della donna che è diventata, ma prova anche apprensione per il tipo di lavoro che ha scelto e i due non mancano di scontrarsi quando Blanca si mette in situazioni più grandi di lei.

Livia Timperi (interpretata da Sandra Ceccarelli) La madre dell’ispettore Liguori è un avvocato di grido in uno dei più importanti studi legali della città: è famosa per non perdere mai un processo e tutto in lei - dalle abitudini al modo di vestire - ci parla di successo. Tutto tranne il rapporto con il figlio, che scopriremo essere conflittuale per motivi che risalgono all’infanzia di Liguori: quando era bambino, un segreto gli ha fatto perdere la fiducia nella madre e ha danneggiato la loro famiglia.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo