Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
giovedì 25 aprile 2024
 
indicazioni
 

Covid, dal primo maggio mascherine a Messa ancora "raccomandate"

30/04/2022  Le FFP2 rimangono obbligatorie per gli eventi aperti al pubblico che, però, si svolgono al chiuso. Lo precisa la Presidenza della Conferenze episcopale italiana (Cei) in una lettera inviata della Cei ai vescovi con alcune linee guida da aplicare nel periodo compreso tra il 1° maggio e il 15 giugno.

Una Messa al tempo di Covid. Fotografie dell'agenzia Ansa.
Una Messa al tempo di Covid. Fotografie dell'agenzia Ansa.

Obbligatorie, no. Ma vivamente consigliate, sì. Le mascherine devono continuare a proteggerre i fedeli che vanno a Messa. Lo precisa in una lettera indirizzata ai vescovi la presidenza della Conferenza episcopale italiana (Cei). «L’uso delle mascherine», si legge nel documento, «resta, a rigore, raccomandato in tutte le attività che prevedono la partecipazione di persone in spazi al chiuso come le celebrazioni e le catechesi, mentre resta obbligatorio l’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per gli eventi aperti al pubblico che si svolgono al chiuso in locali assimilabili a sale cinematografiche, sale da concerto e sale teatrali».

Nella lettera, infine, «si segnala, tra l’altro, che a partire dal 1° maggio 2022 non è più necessario il Green Pass per le attività organizzate dalle parrocchie. Parimenti non è necessario il Green Pass per l’accesso ai luoghi di lavoro dei lavoratori e dei volontari che collaborano».

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo