logo san paolo
sabato 16 ottobre 2021
 
Black bloc
 

Degenera la protesta, Milano a ferro e fuoco

01/05/2015  Un copione già visto in Europa, a Genova, a Roma. Dietro il pretesto di una manifestazione "antagonista" nei confronti delle multinazionali si nasconde solo il fine di una violenza cieca e fine a sé stessa.

Scene di guerra a Milano. Bisogna tornare agli anni di piombo per ritrovare un pomeriggio così violento. Auto in fiamme, lancio di bombe carta, fumogeni, molotov, martellate ai semafori e ai bancomat, cartelli divelti, lancio di idranti, barricate con fioriere e cassonetti dell’immondizia. Una grossa colonna di fumo nero si alza da un palazzo a causa probabilmente di una bomba carta lanciata all’interno di un negozio al piano terra. La violenza cieca dei blac block si ripete col solito copione, stavolta non più per le strade di Genova o Roma, ma per le vie di Milano.

Il lancio di idranti è iniziato per contrastare i fumogeni lanciati durante la manifestazione partita da piazza XXIV Maggio, la cosiddetta May Day Parade: un gruppo di "antagonisti" ha infatti imbrattato le vetrine della banca Intesa Sanpaolo all’angolo tra via De Amicis e piazza Resistenza Partigiana, dove è comparsa la scritta «Più cemento più debito» e sono stati affissi diversi manifesti No Expo. Qui la polizia ha costruito una vera e propria barricata dietro cui sono stati piazzati blindati e mezzi con estintori che impedisce, tramite via Cesare Correnti, l’accesso al centro cittadino.

L’ala più dura dei No Expo le è sfilata davanti, con lancio di fumogeni. Alcuni manifestanti hanno lanciato sassi contro le vetrine, infrangendole, lungo il percorso del corteo, incendiando anche molte automobili parcheggiate. Era chiarissimo che sarebbe finita così. I sequestri effettuati alla vigilia dell'apertura dell'Expo (spranghe, coltelli, caschi, petardi, bombe carta e quant'altro) avevano dimostrato che si stava preparando per le strade di Milano un'altra sorta di G8 col solito pretesto di inscenare una manifestazione antagonista.

In realtà, al solito, sono giunti a Milano, da tutta l'Europa gruppi di  "black bloc". Una manifestazione cieca, quasi fine a sé stessa, che sotto il pretesto di una protesta antagonista celava solo l'intenzione di mettere Milano a ferro e fuoco. 

Multimedia
Milano, scene di guerriglia urbana
Correlati
I vostri commenti
18
scrivi

Stai visualizzando  dei 18 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%