logo san paolo
venerdì 12 agosto 2022
 
Iniziative
 

Dio-uomo-dolore, triangolo imperfetto

14/03/2014  È il tema dei "Dialoghi di Quaresima", la risposta del mondo della cultura alla crisi e alla necessità di una rinascita interiore.

Per quale ragione sette istituzioni culturali e religiose milanesi si riuniscono intorno ad un tavolo e decidono di creare un percorso dal titolo “Il triangolo imperfetto – Dio, l’uomo, la sofferenza”? La risposta l’ha data monsignor Borgonovo, arciprete del Duomo nell’introdurre i "Dialoghi di Quaresima 2014" (dal 12 marzo al 16 aprile): perché una città in crisi, come una nazione in crisi, ha la necessità del silenzio, del ritrovare attraverso la cultura, la riflessione, la meditazione le ragioni del proprio soffrire, ma anche la speranza in un avvenire migliore.

Le sette istituzioni sono Duomo, Centri Culturali Ambrosianeum, Corsia dei Servi e San Fedele, la Fondazione Corriere della Sera, laVerdi e la Pinacoteca di Brera. Ed il percorso di incontri, spettacoli, concerti e meditazioni è pensato per elevare gli spiriti, spaziando su orizzonti molto vasti: in una dimensione religiosa, ma anche laica, perché la sofferenza e la Quaresima, come hanno sottolineato gli organizzatori, riguardano tutti.

Nei tredici incontri, aperti dalla Via Crucis di Mario Luzi recitata in Duomo da Roberto Mussapi, il pubblico avrà modo di partecipare (ad ingresso libero) ad un dialogo fra il regista Ermanno Olmi ed il presidente di Ambrosianeum Marco Garzonio sul suo allestimento del Cristo Morto di Andrea Mantegna a Brera. Di assistere alla Johannespassion (la Passione secondo Giovanni) di J.S. Bach eseguita sempre in Duomo dall’Orchestra e dal Coro “Giuseppe Verdi” diretti da Ruben Jais. Ma anche di ascoltare lo Stabat Mater di F.J.Haydn nella chiesa di San Fedele con i Civici cori diretti da Mario Valsecchi. Al priore della comunità di Bose Enzo Bianchi sarà affidata invece l’inaugurazione dei venerdì di letture bibliche del Centro culturale Corsia dei Servi. Né mancherà il cinema (con Gran Torino, di e con Clint Eastwood al San Fedele), il teatro (Il Forgiatore di uomini di Claudio Bernardi in San Carlo al Corso), la veglia di meditazione.

Il tema della sofferenza è un filo rosso degli appuntamenti. Il cui programma è consultabile al sito: www.ambrosianeum.org/dialoghi-di-quaresima-2014 . Ma arte, cultura, pensiero, meditazione servono a dare una ragione del soffrire, ma anche a guardare oltre. E questa è anche la forza della cultura in un mondo, come è stato detto alla presentazione, “assediato dal traffico e dai rumori”.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo