logo san paolo
mercoledì 12 maggio 2021
 
firenze
 

Dio e i giovani al tempo del Covid, l'atteso intervento di Zuppi a Firenze

29/04/2021  Nell'ambito del giubileo domenicano l'arcivescovo di Bologna terrà una "lectio" domenica sera a Santa Maria Novella sulle angosce e l'afflato religioso di una generazione costretta a molti sacrifici

Padre Fabrizio Cambi nella Basilica di Santa Maria Novella.
Padre Fabrizio Cambi nella Basilica di Santa Maria Novella.

Nell’anno della morte di San Domenico nasceva, 800 anni fa, la Comunità Domenicana di Firenze. Per dare continuità all’anno giubilare il prossimo evento significativo promosso dai Domenicani della città del Giglio sarà il 30 Aprile alle 19 con il cardinale Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna, che terrà presso la basilica di Santa Maria Novella un incontro dal tema “La Parola di Dio e i giovani”.

Zuppi ha un legame particolare con l’Ordine dei Predicatori non solo perché ha inaugurato a Bologna il Giubileo in occasione dell’ascesa al Cielo di San Domenico, ma anche perché è pastore dell’omonima basilica bolognese dove riposano i resti del santo fondatore. L’evento, come tutti gli eventi del giubileo della fondazione della comunità domenicana di Santa Maria Novella, sarà trasmesso anche sui social media. «Abbiamo accolto con grande gioia la volontà dell’arcivescovo di Bologna di esserci vicino in questo anno giubilare particolarmente segnato da sofferenza e solitudine a causa del Covid. In questo periodo sospeso e drammatico, uno degli effetti della pandemia riguarda proprio i giovani, colpiti dalla chiusura degli atenei e delle università e impossibilitati di poter socializzare con i propri coetanei. Il cardinal Zuppi ha voluto dedicare proprio a loro il suo intervento. Molti giovani frequentano la Chiesa di San Marco, dove noi domenicani, siamo presenti, e c’è tanto bisogno della parola di Dio anche per loro», spiega padre Fabrizio Cambi.

La storia domenicana di Firenze comincia nel 1219, quando San Domenico manda da Bologna il beato Giovanni da Salerno con altri 12 frati, accolti  nell’oratorio di San Jacopo a Ripoli. Il loro desiderio era quello di vivere e predicare il Vangelo nel cuore delle città, e così vennero ospitati nell’ospedale di San Pancrazio e a seguito in quello di San Paolo dove soggiornò anche San Domenico, di passaggio per Firenze, poco prima  che morisse il 6 agosto 1221. Grazie all’intervento del cardinale Ugolino, divenuto più tardi papa Gregorio IX, sul finire del 1221      i frati si stabilirono nella piccola chiesa di S. Maria delle Vigne, situata fuori dalle mura cittadine. Il Convento e la Chiesa di San Marco, come la Basilica di Santa Maria Novella, affidati ai domenicani, non sono soltanto luoghi religiosi di straordinaria bellezza artistica, ma appartengono alla vita sociale e alla storia stessa della città. Tra l’altro proprio nel Convento di San Marco, nella cella numero 6,  aveva vissuto il “sindaco Santo” Giorgio La Pira, terziario domenicano che aveva saputo coniugare umiltà e spirito di servizio nell’esercizio della politica.

 

 

 

 

 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 53,90 - 14%