logo san paolo
mercoledì 19 gennaio 2022
 
 

Discese di solidarietà

08/10/2013  Dal 10 al 13 ottobre, al Passo dello Stelvio, sport e disabilità si incontrano per una serie di iniziative a favore di Fondazione Ariel

Gli amanti dello sci non se lo possono assolutamente perdere: il Pirovano Snowfestival, dal 10 al 13 ottobre sulle piste del Passo dello Stelvio, rappresenta non soltanto l'occasione per un primo assaggio della neve che verrà ma anche un modo per sostenere le attività della Fondazione Ariel, dal 2003 al fianco delle famiglie che si trovano ad affrontare la nascita di un figlio affetto da paralisi cerebrale infantile. Ne soffre un neonato su 500: progressivamente, a causa di un danno irreversibile al sistema nervoso centrale, perderà il controllo anche dei movimenti più elementari.

Da qui l'impegno della onlus, che si articola nelle fasi di orientamento, assistenza e supporto psico-sociale anche attraverso il numero verde 800.133.431 e il counseling on line; formazione medica, psicologica e sociale alle famiglie e percorsi formativi pr personale medico, paramedico, psico-sociale ed educativo; formazione specifica per i volontari che operano a diretto contatto con i bambini e le famiglie, che permetta di affrontare con competenza e serenità questo delicato compito; la ricerca scientifica per studiare nuove terapie, mediche e chirurgiche. 

Nei quattro giorni del festival, sulla neve del ghiacciaio, ci potrà partecipare a gare di sci ed effettuare ski test oltre a proposte ludiche ed enogastronomiche di varia natura: ma il risvolto sociale rimane dominante, con la lotteria e l'asta benefiche il cui ricavato sarà interamente devoluto alla Fondazione Ariel. «È una gioia e un onore che anche quest'anno il Pirovano Snowfestival dedichi spazio, attenzione ed energie al sostegno della Fondazione - ha commentato il professor Nicola Portinaro, direttore della Clinica ortopedica dell'Università di Milano, fondatore e direttore scientifico di Ariel. - E il sostegno aiuterà le migliaia di famiglie cin bambini disabili, in particolare affetti da paralisi cerebrale infantile, per cui siamo - ormai da dieci anni - un punto di riferimento costante, una "stella guida", come recita lo slogan della Fondazione».

Tra gli oggetti battuti all’asta durante la cena di gala, numerosi oggetti donati dai campioni dello sport presenti e le opere (acqueforti e sculture in bronzo) realizzate e donate per l’occasione dallo scultore delle Dolomiti Rinaldo Cigolla “Reinhold”. Presenti alla kermesse anche molti sportivi, amici del Pirovano e di Ariel: Valerio Aspromonte (Campione Mondiale Fioretto a Squadre e Bronzo Individuale a Budapest 2013), Sergio Bergamelli (ex Nazionale Sci Alpino), Stefania Cicali (Nazionale Canoa, Bronzo ai Mondiali di Copenhagen 2013 specialità k1), Anastasia Cigolla (ex Nazionale Sci Alpino), Benedetta Durando (Campionessa Europea Fioretto a Squadre), Matteo Galligani (Nazionale Canoa), Carolina Erba (Campionessa Mondiale Fioretto a squadre a Budapest 2013), Elia Luini (vice Campione Mondiale Canottaggio Seul 2013), Melania Corradini (Nazionale Sci Alpino Paralimpica), Francesca Mottola (ginnasta), Matteo Nana (ex Nazionale Sci Alpino), Oscar Polli (Campione Mondiale Cross Country Rally), Antonio Rossi (pluricampione olimpico Nazionale Canoa e attuale Assessore allo Sport e Politiche per i giovani di Regione Lombardia). Saranno inoltre presenti le showgirl Carlotta Maggiorana e Lada Poznyakova direttamente da Paperissima 2013.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo