logo san paolo
domenica 05 dicembre 2021
 
LA LETTERA
 

Don Patriciello scrive ai camorristi: "Abbiate almeno pietà dei nostri bambini"

10/07/2021  Domani mattina, domenica 11 luglio, i piccoli della parrocchia di Caivano faranno la Prima Comunione e il sacerdote non nasconde la sua paura e chiede a chi ha sparato giovedì scorso per le strade di non rubare a quei piccoli la gioia di andare in chiesa o di giocare in strada. Ecco le sue parole.

Il quartiere Parco Verde di Caivano, dove giovedì scorso c'è stata una terribile sparatoria nelle strade.
Il quartiere Parco Verde di Caivano, dove giovedì scorso c'è stata una terribile sparatoria nelle strade.

Cari fratelli camorristi,

che giovedì sera ci avete terrorizzato sparando all'impazzata per i viali del Parco Verde in Caivano, vi prego, vi supplico, se non avete pietà per gli adulti innocenti, abbiatene almeno per i tanti bambini del nostro martoriato quartiere.

Potrebbero essere i vostri figli, i vostri nipotini. Sono impauriti, insicuri, lacerati.

Domenica mattina, domenica 11 luglio, alle ore 10, alcuni di loro, vestiti di bianco, faranno la Prima Comunione. Non vi nascondo che ho paura. La vita con loro già è stata avara. Non gli rubate anche la gioia di giocare in strada, venire in chiesa, andare a scuola senza correre il rischio di morire o di finire su una sedia a rotelle.

Troppi sono i nomi delle vittime innocenti delle "stese" per poter rimanere "tranquilli". Sono un prete. Vi benedico. Prego il Signore che vi doni la gioia di pentirvi, di cambiare vita e di vivere sereni. Se avete bisogno di me, sono a vostra disposizione. 

Padre Maurizio Patriciello

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo