logo san paolo
martedì 22 giugno 2021
 
il ricordo
 

Don Mario Riboldi, lo zingaro del Vangelo

10/06/2021  La prima domanda che si pose quando vide la prima carovana di Rom e Sinti fu: "Chi porta loro la Buona Novella?". Viveva in una roulotte e celebrava Messa in un container. Ritratto del grande sacerdote ambrosiano scomparso a 92 anni nel ricordo di chi lo ha conosciuto

In questa foto e in alto, don Mario Riboldi.
In questa foto e in alto, don Mario Riboldi.

Una vita dedicata al mondo dei Rom e dei Sinti. Don Mario Riboldi, morto a Varese a 92 anni, per essere vicino a questo popolo ha finito per divenire anch’egli rom, vivendo in una roulotte e celebrando Messa in un container. È stato il suo modo di farsi prossimo. Un vero e proprio pioniere nella pastorale per i nomadi. «Lo Spirito del Signore aiuti i rom e i sinti a continuare nella lettura della storia sacra per crescere nella fede, nella speranza e nell’amore», scriveva  nel volume La Bibbia raccontata al Rom e al Sinto che avevo curato nel 2000.

Nato il 21 gennaio 1929 a Biassono e ordinato sacerdote nel Duomo di Milano dal cardinale Alfredo Ildefonso Schuster  il 28 giugno 1953, per 47 anni (dal 1971 al 2018) è stato  il responsabile della Pastorale per i Rom e Sinti nella diocesi di Milano. «Si è occupato solo di portare la Parola di Dio a queste persone», ha ricordato don Marco Frediani, suo successore nell’incarico pastorale, che con don Riboldi ha condiviso anni di vita in giro per i tanti campi nomadi in Italia e in Europa, sempre in una roulotte, la “casa” di don Mario” fino a tre anni fa, quando ha dovuto lasciare perché le sue condizioni di salute non glielo permettevano più. Ha voluto condividere tutto con il mondo rom e sinto: «solo chi sta accanto a loro può conoscerne la storia e la cultura», diceva. «Quando vide le prime carovane si fece subito una semplice domanda: chi porta il Vangelo a queste persone?», rievoca don Frediani, «non ha mai voluto apparire, è sempre stato povero tra i poveri, vivendo anche lui come le persone che assistiva e a cui portava la Buona Novella . Ancor prima che arrivasse papa Francesco a parlare della “Chiesa in uscita”, don Mario aveva già intuito che si fa evangelizzazione prendendo bisaccia e sandali. Era un uomo di preghiera, nel profondo. «Ovunque fossimo, in un campo nomadi, in carcere, in viaggio, cascasse il mondo ci si fermava per pregare negli orari canonici». Ha lottato, come lui diceva, con sé stesso per cercare di entrare nella cultura del popolo “zingaro” imparandone i diversi idiomi e traducendo Bibbia, testi liturgici e canti nelle varie lingue per “annunciare le meraviglie di Dio”, dicono oggi i suoi collaboratori. Per i Rom e Sinti ha tradotto nelle varie lingue da loro parlate il Vangelo di Marco, i libri di Samuele, i Salmi. Collaboratore del cardinale Giovanni Battista Montini don Mario, insieme al sacerdote romano don Bruno Nicolini, fu il protagonista dell’incontro di Papa Paolo VI, oggi santo, a Pomezia nel 1965 con i Rom e i Sinti, ricorda l’arcivescovo di Ferrara-Comacchio e presidente della Fondazione Migrantes, monsignor Giancarlo Perego: una “figura centrale” nel cammino post conciliare della pastorale dei nomadi. Le parole di papa Montini («voi nella Chiesa non siete ai margini, ma, sotto certi aspetti, voi siete al centro, voi siete nel cuore»), pronunciate in quello storico incontro del 1965, sono stati per don Riboldi «il programma di una vita pastorale che lo ha visto camminare lungo tutte le strade d’Italia e d’Europa per incontrare le famiglie e le comunità Rom e Sinti. Il suo impegno e la sua intelligenza pastorale rimangono nella Chiesa italiana un tesoro da custodire e a cui fare riferimento», ricorda monsignor Perego. Rimarrà indimenticabile, come ha detto il direttore generale della Fondazione Migrantes don Gianni De Robertis «il tanto bene che ha fatto e l’eredità che ci lascia».

È stato proprio don Riboldi a iniziare e volere la causa che ha portato alla beatificazione del primo gitano nella storia della Chiesa: Ceferino Giménez Malla, detto “El Pelé”, spagnolo fucilato nell’estate del 1936 in odio alla fede e proclamato beato il 4 maggio 1997 da Giovanni Paolo II.

Un popolo, quello dei Rom e dei Sinti dove – spiegava in una intervista al mensile “Migranti-Press” don Riboldi «c’è di tutto: c’è chi sbaglia e chi è all’altezza di guidare gli altri. Ci sono giovani sinti e rom laureati, è importante…». «Noi della Comunità di Sant’Egidio lo abbiamo conosciuto alla fine degli anni Ottanta e con lui abbiamo condiviso tanti momenti di preghiera con i Rom e i Sinti a Roma e a Milano» ricordano i volontari della Comunità nata a Roma: «fedele custode della fede e dell’amicizia». Don Riboldi diceva che «i Rom sono un popolo da amare ed evangelizzare. Questo è il mio compito, come lo è per un missionario». Don Mario – dicono alla Sant’Egidio - ha vissuto tra i Rom e i Sinti in modo umile e fedele, costruendo legami di amicizia fatti di ascolto e simpatia, che oggi rappresentano la sua eredità. «Scompare un prete che ha saputo vivere con radicalità la testimonianza del Vangelo e un punto di riferimento per la comunità rom», sottolinea Luciano Guialzetti, direttore della Caritas ambrosiana: la sua scelta di farsi «povero tra i poveri, di vivere come un rom, pur non essendolo, è stata una provocazione anche per molti credenti, costretti dal suo esempio a interrogarsi sui tanti luoghi comuni di cui questo popolo è ancora vittima e ostacolano, purtroppo, la sua piena integrazione».

I funerali domani nel suo paese natale mentre da oggi è aperta la camera ardente nella chiesa parrocchiale di San Martino, dove stasera alle 21 si reciterà il Rosario.

 

​ 

 

 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 53,90 - 14%