Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
lunedì 15 aprile 2024
 
 

Don Soddu, Caritas:"Ora l'immigrazione è affare di tutti"

08/07/2013 

“Quel richiamo alla globalizzazione dell’indifferenza dovremmo sentirlo tutti come uno schiaffo per ciò che non abbiamo fatto e uno sprone ad accogliere, ad ascoltare i nostri fratelli, a fare di più”. Per don Francesco Soddu, direttore di Caritas italiana, “il Papa ci sta dicendo con le parole e con i gesti come deve essere un cristiano: una persona che non accetta mediazioni,  ma che va direttamente verso i fratelli. A Lampedusa il Papa ha vissuto in prima persona ciò che ci sta chiedendo di essere. Francesco chiede ai cristiani, alla Chiesa, alla Caritas di toccare e di essere accoglienti nei confronti della carne viva dei nostri fratelli bisognosi, strumento chiaro di una risposta della Chiesa e di Dio agli uomini . Il Papa stesso si fa garante della presenza di Dio. Lui stesso si pone come mediazione, come rappresentante di Cristo sulla terra”.

- Dopo questa visita nessun cristiano potrà più dire della questione immigrazione: ‘Non è affar mio, non mi riguarda’.

Per la verità non avrebbe dovuto dirlo neanche prima. Certo però, dopo questi gesti e queste parole, la nostra responsabilità è richiamata in misura ancora maggiore. E non è un caso che nell’omelia il Papa abbia voluto ricordare la parabola del buon samaritano spiegando come spesso siano proprio i religiosi, i credenti a dribblare i problemi.  

- La Caritas ha sempre richiamato a questa responsabilità. Vi sentite rafforzati nel vostro mandato?

Certamente. Caritas ha sempre cercato di riproporre il messaggio di Dio, mediante la Chiesa, a tutti i fratelli. E questo messaggio ci dice che dobbiamo farci carico gli uni degli altri. Il Papa ci insegna in prima persona come fare e si pone come esempio per tutti noi. Perché, soprattutto chi è chiamato a interessarsi degli altri, lo faccia con sincerità, sobrietà e fratellanza vera cercando l’autenticità dei rapporti umani al di là delle apparenze.

Multimedia
Lampedusa, le foto che hanno commosso il Papa
Correlati
Papa Francesco a Lampedusa: le immagini integrali dell'omelia
Correlati
Lampedusa, le foto che hanno commosso il Papa
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo