logo san paolo
sabato 02 luglio 2022
 
 

E San Valentino sostiene i disabili

13/02/2015  Piantine e sacchetti fatti a mano da persone disabili. A Monte San Vito (Ancona) la onlus Grafica & Infoservice propone ai clienti un ampio ventaglio di servizi, dando lavoro a persone in difficoltà. E a Cuneo le Acli lanciano le cene benefiche.

Una cooperativa sociale che dà occupazione a persone con disabilità proponendosi sul mercato con un ampio ventaglio di servizi: dall’ambito della grafica ai siti internet, dalla legatoria all’organizzazione eventi, fino a una bottega di vendite con annesso laboratorio che realizza prodotti di oggettistica e non solo. Benvenuti alla Grafica & Infoservice onlus, che per un San Valentino solidale ha pensato di proporre ai suoi clienti sacchetti in juta o tessuto impermeabile interamente realizzati a mano da abbinare a una graziosa e coloratissima piantina di primula o di ciclamino “mini”. Lo showroom sarà aperto anche il 14 febbraio dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00 al civico 10 di via dell’Artigiano 10 a Monte San Vito, in provincia di Ancona (tel. 071/7489084, bottega@graficainfoservice.com).

«La Tribù della diversità ha bisogno di te, diventa anche tu protagonista di una storia unica: un meraviglioso viaggio alla scoperta di una società a misura d’uomo in cui ogni persona è una risorsa inestimabile», fa notare la squadra di lavoro. Nata vent’anni fa, la onlus ha sempre avuto l’obiettivo di «creare opportunità di lavoro a favore di persone appartenenti a fasce deboli, convinta che sia possibile coniugare dignità e attenzione alla persona senza rinunciare a professionalità e competitività», cercando di «attivare in ogni servizio la partecipazione di persone con disabilità, poiché riteniamo ogni persona capace di svolgere un’attività lavorativa se supportata con tecnologie e metodi di lavoro appropriati alla singole possibilità individuali», affermano i responsabili. Il 29 aprile 2005 la cooperativa sociale ha inaugurato la propria sede a Monte San Vito, grazie al sostegno finanziario della Comunità Europea, della Provincia di Ancona, della Fondazione Cassa di Risparmio di Verona, Vicenza, Belluno e Ancona, del Rotary Club di Falconara Marittima e di altri finanziatori.

«All’insegna dell’inclusione sociale per crescere bisogna comunicare: la nostra soddisfazione più grande è collaborare, informando, coinvolgendo, veicolando messaggi e valori sociali, e non semplicemente “accontentare il cliente”», conclude il consolidato team marchigiano. Chi volesse invece sostenere l’ultra centenaria “Casa Divina Provvidenza Blanchi di Roascio – Le Perle”, che a Cuneo ospita 40 donne con disabilità fisica e psichica, sabato 14 febbraio è invitato a partecipare alla cena benefica organizzata dal circolo Acli “Bocciofila cuneese Asd”. Al costo di 25 euro, di cui 5 saranno donati alla struttura, i convitati potranno degustare alle ore in via Ghedini 13 un ricco menù piemontese con tre antipasti, un primo, un secondo con contorno, dessert, bevande e caffè. Si replica anche sabato 21 e 28 febbraio, sempre presso il circolo Acli piemontese; per iscriversi all’iniziativa sono necessarie sia la tessera Acli (da richiedere direttamente alla bocciofila) che la prenotazione fino a due giorni prima della cena prescelta.

Multimedia
Ge tem, l'amore sgrammaticato sui muri
Correlati
Viva l'amore, abbasso i pregiudizi
Correlati
Ge tem, l'amore sgrammaticato sui muri
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo