logo san paolo
lunedì 17 maggio 2021
 
Cinema
 

Se fosse un cristiano a diventare integralista

28/10/2016  Nelle sale il film russo "Parola di Dio", in cui il protagonista è un adolescente che comincia a intepretare letteralmente la Bibbia e si lascia andare a comportamenti fanatici che stravolgono la vita dei familiari e dei compagni di scuola.

E se qualcuno cominciasse a interpretare la Bibbia alla lettera, come accade nell’integralismo islamico, che cosa accadrebbe? È la provocazione del film "Parola di dio"(in lingua originale The student), del regista russo Kirill Serebrennikov, presentato all’ultimo festival di Cannes nella sezione Un certain regard. Siamo in un liceo, ragazzi carini, alla moda, che praticano molto sport, hanno anche la piscina. Ma  Venja non vuole entrare in acqua, la madre, una donna divorziata sfinita da tre lavori, chiede delucidazioni dopo aver ricevuto una nota dall’insegnante.

Non capisce la spiegazione del figlio, che dichiara di non volersi spogliare di fronte agli altri,  e fatica ancora di più a capire un crescendo di citazioni religiose tratte dalla Bibbia, che porta sempre con sé. Non sappiamo quando ha avuto origine questa deriva fanatica, ma Venja non parla altro che per versetti biblici (i cui riferimenti appaiono sovrascritti sullo schermo). Ne parla a casa, condannando la madre come adultera poiché è divorziata, ne parla ai compagni, ne parla durante l’ora di biologia, mettendosi in contrapposizione con una professoressa che punta sul metodo scientifico e ha una visione molta aperta dell’educazione sessuale.

Anche se i professori spesso si riuniscono per discutere sugli atteggiamenti problematici del ragazzo, continuano a tollerare le sue esternazioni: la professoressa di biologia invece intraprende con lo studente una sorta di prova di forza, cercando di combatterlo con le sue stesse armi e cominciando a interessarsi alla Bibbia.  Dal canto suo Venja la identifica con Satana e progetta di ucciderla con la complicità di un ragazzo fragile, storpio e preso di mira dai compagni che in cerca di affetto e attenzione finisce per assecondare il delirio di Venja diventando un sorta di suo discepolo.

Venja, malgrado qualche cedimento, si trincera dietro la maschera dura e irrisoluta della sua assoluta verità,  e non riconosce neanche la funzione intermediatrice della chiesa nella figura del professore di religione, un prete ortodosso.  Si dice disposto a morire per la fede, predica la superiorità dell’uomo sulla donna, nega la teoria evoluzionistica, pretende di fare miracoli, e lancia anatemi suscitando nello spettatore insofferenza e imbarazzo. Inevitabile il finale tragico, che arriva però in modo spiazzante. Al di là del fanatismo religioso, quelli che vediamo sono adolescenti fragili, soli, che cercano risposte. Nessuno degli adulti che hanno a che fare con lui provano davvero a comprendere che cosa c’è dietro il suo atteggiamento.

 Non sembra ci sia una tesi precostituita nel messaggio del film che lancia questa provocazione alla spettatore, lasciato forse un po’ solo a cercare un’ interpretazione.

I vostri commenti
11
scrivi

Stai visualizzando  dei 11 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%
    PAROLA E PREGHIERA
    € 33,60 € 33,50
    VITA PASTORALE
    € 29,00
    GAZZETTA D'ALBA
    € 62,40 € 53,90 - 14%