logo san paolo
domenica 26 giugno 2022
 
il decalogo
 

Ecco i dieci consigli dell’esperto per dormire meglio

16/03/2018  Richard Wiseman, autore del libro "Il potere del sonno", offre alcuni suggerimenti pratici per una bella dormita

1.Tenete sotto controllo la temperatura della camera da letto.

Si consiglia una temperatura appena superiore ai 18 °C, e con circa il 65% di umidità. Coperto in modo adeguato, il corpo si mantiene «termicamente neutro» attorno a quella temperatura, e non è necessario che vi riscaldiate tremando o che vi rinfreschiate sudando. Il controllo della temperatura potrebbe essere particolarmente importante per gli insonni, perché questi tendono ad averla più elevata degli altri.

2. Attenzione alla maledizione dei piedi freddi.

È la circolazione sanguigna a distribuire il calore attraverso il corpo, ma alcuni problemi circolatori fanno sì che le estremità si raffreddino, rendendo molto difficile addormentarsi. In tal caso, indossate un paio di calze calde quando andate a letto. Come scrisse nel 1841 lo scrittore inglese William Hone: «Mai andare a letto con i piedi o il cuore freddi».

3. Pensate a quanto vi sentite al sicuro quando andate a dormire.

Eviterete incubi e preoccupazioni.

4. Associate la camera da letto con il riposo.

Molti scienziati consigliano di usare la camera solo per dormire e per fare sesso, e di provare a evitare di lavorarci, di navigare su Internet o di guardare la tv.

5. Non esagerate con la siesta

Se avete problemi a dormire la notte, potrebbe semplicemente darsi che non siate molto stanchi. Forse dormite troppo durante il giorno? Il ritmo circadiano vi spinge a schiacciare un unico pisolino di circa venti minuti verso la metà del pomeriggio. Se la vostra siesta dura più a lungo, valutate se non sia il caso di accorciarla.

6. Trovate il momento giusto per andare a letto

Può sembrare sciocco, ma molte persone non riescono ad addormentarsi perché non sono stanche. Uno dei modi più rapidi per risolvere un problema legato al sonno è semplicemente puntare ad alzarsi quindici minuti prima del normale. La mezz’ora circa prima di andare a letto è importantissima per la qualità del sonno. Usate questo tempo con accortezza, provando alcune delle tecniche seguenti.

7. Passate del tempo nella vasca da bagno

Poco prima di addormentarsi si verifica un lieve calo della temperatura del corpo. Immergersi nell’acqua calda fa aumentare artificialmente la temperatura, e quando si esce dalla vasca questa cala d’improvviso, segnalando al corpo che siete pronti per dormire.

8. Fate una lista

Molte persone faticano ad addormentarsi perché sono preoccupate per certi problemi della loro vita, o perché pensano a quel che devono fare l’indomani. Della semplice carta e un’umile penna potrebbero però risolvere il problema.

9. Date una lieve spruzzata di lavanda alle vostre lenzuola

Vi aiuterà ad addormentarvi.

10. Per potenziare le vostre capacità mentali durante il giorno suggerisco la neuro-siesta.

Fare un riposino può aiutarvi a diventare più vigili, creativi e produttivi. La neuro-siesta prevede che ascoltiate della musica mentre studiate o fate brainstorming, e poi riproduciate lo stesso brano mentre riposate. La siesta incrementa la memoria e la creatività di circa il 60%. Ma il mio vero consiglio è: non lesinate con il sonno.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo