logo san paolo
giovedì 13 maggio 2021
 
Election day
 

Elezioni e Covid, le regole da seguire per votare in sicurezza

20/09/2020  Gli italiani chiamati alle urne per il referendum costituzionale ma si vota anche in sette regioni. Dal distanziamento alla sanificazione delle mani, ecco le cose da sapere

Si sono aperti alle 7 i seggi per le consultazioni elettorali di oggi e domani. Si vota per il Referendum costituzionale, le Suppletive del Senato, le Regionali e le Amministrative.

Per il Referendum sono chiamati alle urne 46.415.806 elettori, in un totale di 61.622 sezioni. Per le Suppletive del Senato gli aventi diritto al voto sono 427.824 per la Sardegna (Collegio uninominale 03 Sassari) in 581 sezioni e 326.475 per il Veneto (Collegio uninominale 09 Villafranca di Verona) in 393 sezioni.

Le elezioni regionali (in Valle d'Aosta, Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Campania, Puglia) interesseranno 18.471.692 elettori e un totale di 22.061 sezioni. Le Amministrative si svolgeranno, invece, in 957 comuni, di cui 608 nelle regioni a statuto ordinario e 349 nelle regioni a statuto speciale: per un totale di 5.703.817 elettori alle urne e 6.756 sezioni. Oggi i seggi saranno aperti fino alle 23, lunedì dalle 7 alle 15. Alla chiusura dei seggi seguiranno gli scrutini delle suppletive, del referendum e delle regionali. Gli scrutini delle elezioni amministrative cominceranno alle ore 9 di martedì 22 settembre. Dal distanziamento ai gel disinfettanti ecco i protocolli sanitari anti-Covid che verranno adottati nei seggi. Ecco tutto quello che c'è da sapere.

Mascherina obbligatoria e sanificazione delle mani

Al seggio ogni elettore dovrà indossare la mascherina chirurgica fino sopra il naso. L'elettore una volta entrato nell'edificio troverà il gel igienizzante messo a disposizione per disinfettare le mani. Niente misurazione della febbre, affidata alla responsabilità del singolo. Ovviamente l'elettore non deve uscire di casa né andare al seggio in caso di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore ai 37,5°; contatto con persone positive al Covid-19 negli ultimi 14 giorni; quarantena obbligatoria o di isolamento domiciliare. Dopo essersi igienizzato le mani, l'elettore consegnerà documento di identità e tessera elettorale agli scrutatori e poi dovrà arretrare (ci sarà un contrassegno a terra) e scoprire il volto per il tempo necessario all'identificazione.

Sanificazione delle matite e delle cabine elettorali

  

Prima di ricevere la scheda l'elettore si dovrà igienizzare di nuovo le mani e un'ultima volta quando lascerà il seggio. Le matite dovranno essere sanificate al termine di ogni operazione di voto. Una volta espresso il proprio voto l'elettore inserirà personalmente le schede nell'urna. È infine prevista la periodica sanificazione di tavoli, cabine elettorali e servizi igienici.

Distanziamento

Sono previsti accessi contingentati agli edifici che ospitano i seggi, tramite aree di attesa esterne e percorsi differenziati per ingresso e uscita con apposita segnaletica verticale e orizzontale. I seggi devono inoltre garantire il distanziamento non inferiore a 1 metro tra i componenti dei seggi e gli elettori, oltre al ricambio d'aria e l'areazione naturale. La disposizione delle cabine elettorali deve inoltre agevolare il movimento degli elettori al fine di evitare assembramenti.

Il voto a domicilio e nei reparti Covid in ospedale

  

Sono 1.820 le persone che hanno inviato la richiesta di votare a domiclio al comune di residenza. Il personale che compone il seggio speciale, incaricato della raccolta del voto domiciliare, è formato e protetto: vestirà camice monouso, guanti, visiera e mascherina. Inoltre, in tutte le strutture sanitarie che ospitano reparti Covid, con almeno 100 posti letto, in deroga alla normativa che ne considera 200, sono costituite sezioni ospedaliere per le consultazioni elettorali e referendarie, con funzioni di raccolta e di spoglio delle schede.

Le regole per votare nelle RSA

Nelle residenze sanitarie assistenziali le votazioni dovranno essere il più rapide possibile, in locali sufficientemente ampi per poter mantenere il distanziamento e con un adeguato ricambio d’aria. Inoltre, in una circolare trasmessa a tutti i prefetti, il Viminale ha chiesto di sensibilizzare i sindaci per concedere un accesso agevolato agli elettori anziani “o più fragili” per limitare la loro esposizione in un contesto affollato e non costringerli ad aspettare troppo a lungo in fila. I volontari della Protezione civile saranno a disposizione per fornire assistenza.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 53,90 - 14%