logo san paolo
giovedì 09 dicembre 2021
 
 

Francia, è duello Hollande-Sarkozy

22/04/2012  Il primo turno delle elezioni segna un leggero vantaggio del candidato socialista sul presidente uscente. Ma il dato più inquietante è l'ascesa di Marine Le Pen del Fronte nazionale.

Il candidato socialista François Hollande (Ansa).
Il candidato socialista François Hollande (Ansa).

Come da manuale... Saranno il presidente uscente Nicolas Sarkozy e il candidato socialista François Hollande ad affrontarsi nel duello finale, nel ballottaggio di domenica 6 maggio. Hollande è arrivato in testa nel primo turno con il 28,5% dei voti, percentuale superiore a quella di Sarkozy attestato sul 26-27%. Ma il dato più significativo (e più inquietante) è l'ascesa di Marine Le Pen, leader del Fronte Nazionale, che ha sfiorato il 20%, rastrellando quasi il doppio dei voti andati a Jean-Luc Mélenchon, capo del Front de Gauche (ultrasinistra) arrivato all'11%. Deludente il risultato del centrista cattolico François Bayrou, che non è arrivato al 10%.

Si tratta di dati provvisori, basati sulle proiezioni degli exit poll e non ancora sul conteggio dei voti reali. Ma sono indicazioni sufficienti per sottolineare che i giochi non sono fatti e per annunciare, il 6 maggio, una dura battaglia all'ultimo voto tra Hollande e Sarkozy. I sondaggi preelettorali avevano visto sotanzialmente giusto, tranne che per l'ascesa di Marine Le Pen. Si erano sbagliati anche per quanto riguarda la partecipazione al voto: invece del 27-30% annunciato, l'astensione è stata appena del 19%. Per il duello finale del 6 maggio, tutto dipenderà dal riporto dei voti. Quello che si può dire fin da ora è che, nonostante l'affermazione di François Hollande, arrivato in testa al primo turno, la sinistra non è maggioritaria nel Paese.

Il presidente uscente Nicolas Sarkozy alle urne (Ansa).
Il presidente uscente Nicolas Sarkozy alle urne (Ansa).

Sommando le percentuali di Hollande, di Mélenchon, degli ecologisti e dei due candidati trotskisti, si arriva a malapena al 45%. Mélenchon ha subito invitato i suoi elettori a votare per Hollande nel ballottaggio, lo stesso ha fatto la leader ecologista Eva Joly. Ma quanti elettori di Marine Le Pen voteranno per Sarkozy? E come si distribuiranno i voti del centrista Bayrou?  Ci saranno, nelle prossime due settimane, conciliaboli, trattative e patteggiamenti segreti e/o inconfessabili. Molto dipenderà anche dall'esito del grande dibattito televisivo che fra qualche giorno metterà alle prese i due finalisti Nicolas Sarkozy e François Hollande.

I vostri commenti
1

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo