Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
mercoledì 24 aprile 2024
 
raccolta fondi
 

Emergenza Afghanistan: non lasciamoli soli

28/02/2022  Sono 23 milioni le persone che soffrono per la fame, il freddo e la carenza di medicine: fino al 6 marzo attiva la campagna di Unhcr con l'Sms solidale 45588

In Afghanistan si sta consumando la più grave emergenza umanitaria al mondo: sono 23 milioni le persone ridotte alla fame. Una situazione drammatica che è il risultato non solo del lungo conflitto, ma anche della crisi economica, acuita dalla pandemia, oltre che delle conseguenze dei cambiamenti climatici: la peggiore siccità degli ultimi decenni ha ridotto al minimo la disponibilità di acqua e compromesso i raccolti; un sistema sanitario al collasso e la minaccia del COVID-19, con meno del 10 % della popolazione vaccinata. Il cibo scarseggia, le medicine sono introvabili, mentre i prezzi dei generi di sussistenza sono cresciuti significativamente. Ai margini delle città, nei villaggi e negli alloggi di fortuna, milioni di persone sono esposte al rigido inverno e migliaia di famiglie rischiano di non sopravvivere senza aiuti immediati.

Fino al 6 marzo, sostenendo la campagna “Non lasciamoli soli” con una donazione via SMS o da telefono fisso al numero solidale 45588, ciascuno potrà contribuire ad aiutare concretamente queste persone in estrema difficoltà attraverso: la distribuzione di tende e beni essenziali per le famiglie, kit per l'igiene, coperte, stuoie per dormire e stoviglie per cucinare, coperte, indumenti invernali, mascherine, saponi e gel disinfettanti, taniche per l’acqua. UNHCR sta anche finanziando la costruzione di 9 cliniche, di 19 scuole e di altri centri di formazione per giovani e di un centro servizi per donne. 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo