logo san paolo
lunedì 17 gennaio 2022
 
 

Emilia, l'abbraccio di Benedetto XVI

19/06/2012  Il Papa martedì 26 giugno sarà nelle zone terremotate. Visiterà anche la parrocchia dove don Ivan Martini ha perso la vita per recuperare una statuina della Vergine.

Aveva espresso quel desiderio fin dalle prime notizie. Benedetto XVI vuole incontrare i terremotati dell'Emilia, abbracciare quel popolo orgoglioso e tenace, quel lembo di Chiesa ferita. Lo farà martedì prossimo, 26 giugno. Comincerà da Rovereto di Novi, la parrocchia di don Ivan Martini, il prete dei malati e dei detenuti, il parroco che ha perso la vita per recuperare una statua della Vergine durante un sopralluogo. Papa Benedetto XVI il prossimo 26 giugno renderà omaggio a quel sacrificio.


Secondo quanto ha reso noto la Prefettura della Casa pontificia, il Papa partirà dall'eliporto vaticano la mattina verso le 9, con atterraggio alle 10,15 nel campo sportivo di San Marino di Carpi in provincia di Modena. Il Pontefice sarà accolto dal capo della Protezione civile Franco Gabrielli, quindi avverrà il trasferimento in pulmino verso la "zona rossa" di Rovereto di Novi. Alle 10,50 è previsto l'arrivo nell'area degli impianti sportivi dove saranno presenti vescovi, autorità civili, rappresentanti della società civile e delle realtà imprenditoriali. Il presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani pronuncerà un discorso di saluto, quindi seguirà un discorso del Pontefice alle popolazioni che stanno vivendo questi giorni così difficili. 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo