Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
lunedì 27 maggio 2024
 
 

Emozioni con Roberto Vecchioni e Giorgio Gaber

21/07/2011  Su Rai 2 due nuove monografie di cantanti italiani

Dopo il successo della puntata dedicata a Lucio Battisti, torna Emozioni, il programma di Rai 2, in onda stasera alle 21.05 con una doppia monografia: Roberto Vecchioni e Giorgio Gaber, due artisti legati dal proprio amore per la città di Milano. La trasmissione nasce dall'esperienza del gruppo di lavoro di Sfide, che dopo aver raccontato per più di dieci anni storie di sport, si misura con il mondo della musica leggera.

Si parte con "Roberto Vecchioni, Luci a Sanremo". Nelle settimane che sono seguite alla vittoria al Festival di Sanremo con il brano Chiamami ancora amore, il professore della canzone italiana, Roberto Vecchioni, è stato l’uomo più richiesto e osannato da tutti: dai manifestanti in piazza, al Presidente Napolitano, alle massime cariche dello stato per celebrare i 150 anni dell’unità d’Italia, ai tifosi della sua squadra del cuore, l’Inter. Ma prima della sua esibizione sul palco dell’Ariston, in pochi avrebbero scommesso sulla sua vittoria. Tutti si erano chiesti cosa ci facesse Vecchioni in quella complicata macchina mediatica che è Sanremo. Attraverso la cronaca di quei cinque incredibili giorni, Emozioni racconta la carriera e la vita di uno dei più raffinati cantautori della canzone italiana, dagli esordi musicali di Donna Felicità del 1972, all’indimenticata Luci a San Siro, inno d’amore per la sua Milano; dalla contestatissima Samarcanda, criticata per non avere alcun riferimento alla fervente situazione politica del 1977, alla ironica Signor Giudice del 1979, in riferimento alla vicenda giudiziaria che lo vide vittima  di un’accusa infamante per droga; da Sogna ragazzo sogna del 1999, al successo di Chiamami ancora amore.Tra le tante testimonianze, quelle di Andrea Lo Vecchio, l’amico con cui Roberto ha cominciato a scrivere canzoni negli anni ’70, della moglie Daria Colombo e di suo figlio Edoardo, di amici artisti come Morandi, Lavezzi, la PFM, Paola Iezzi (oggi la metà di Paola e Chiara, ma soprattutto allieva di Vecchioni al liceo), i Modà ed Emma che hanno condiviso con lui l’avventura sanremese, ma anche di grandi calciatori dell’Inter come Esteban Cambiasso e capitan Zanetti.

"Giorgio Gaber,il Signor G". Nella ricorrenza dei 150 anni dell’Unità d’Italia, Emozioni racconta Giorgio Gaber,  l’uomo e l’artista che meglio di tutti ha saputo raccontare con lucida ironia le contraddizioni della società, una voce libera che non ha mai accettato compromessi, in televisione come in teatro e che con le sue canzoni e i suoi spettacoli ha attraversato la storia della televisione e del costume nazionale. Il programma ripercorrà gli esordi musicali del “Signor G”, in compagnia degli amici di sempre: Tenco, Iannacci e Celentano, in una Milano in fermento. Dalla carriera di giovane showman della televisione, alla scoperta del teatro e gli anni più politici e polemici, fino ad arrivare all’amarezza e al disincanto che accompagnano le ultime commoventi apparizioni, a pochi mesi dalla scomparsa. Compagni di questo viaggio saranno alcune delle interviste più significative che Gaber ha rilasciato nel corso della sua vita, affiancate  dalle testimonianze di chi ne ha conosciuto il volto più privato come la moglie Ombretta Colli e la figlia Dalia, gli amici Enzo Jannacci e Sandro Luporini. L’immensa eredità artistica ed umana di Giorgio Gaber sarà testimoniata poi dai grandi della canzone e della cultura italiana: Dario Fo, Luciana Littizzetto, Massimo Ranieri, Gianni Morandi, Luciano Ligabue, Neri Marcoré, Franco Battiato, Renzo Arbore, Luca Bizzari, Paolo Kessisoglu e tanti altri.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo