logo san paolo
venerdì 01 luglio 2022
 
 

Fattore famiglia, è la volta buona?

19/01/2013  Tra le proposte del Forum delle Famiglie ai candidati alle prossime elezioni c'è anche quella di una maggiore equità fiscale. Quanti politici aderiranno?

Tra le proposte più qualificanti fatte ai candidati delle prossime elezioni politiche da parte del Forum delle Associazioni familiari nella "Piattaforma" lanciata sabato 19 gennaio vi è sicuramente quella del "Fattore famiglia". «Si tratta d’individuare una specie di “no tax area familiare” che cresca secondo il numero di persone di quella famiglia», ha spiegato Francesco Belletti nell’ampio dossier centrale di Famiglia Cristiana pubblicato nel dicembre 2010 (per leggerlo clicca qui). «Il Fattore famiglia non fa altro che rispettare il criterio dell’articolo 53 della Costituzione che recita: “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva”. La capacità contributiva dipende dal reddito disponibile, cioè “pesato” secondo i carichi familiari. È evidente che più persone sono a carico, minore è la capacità contributiva. Se non si riconosce questo, si perpetua una grande ingiustizia e si continua col solito sistema delle promesse elettorali non mantenute», rincarò allora Belletti.

Il Fattore famiglia, in sostanza, significa che una quota di reddito non deve essere tassabile perché è necessaria per condurre una vita dignitosa da parte del nucleo familiare. Una quota che, evidentemente aumenta quante più persone – e quindi figli – ci sono in famiglia. Il meccanismo, in sostanza, individua un minimo di reddito non tassabile pari alla soglia della povertà relativa determinata dall’Istat annualmente. Ciascuno, cliccando qui,  può calcolare attraverso una simulazione il proprio specifico carico fiscale se la proposta del Forum dovesse essere accettata. Quella del Fattore famiglia è una proposta datata ormai di due anni, che, discussa alla Conferenza sulla Famiglia di Milano nel novembre 2010, suscitò parecchio interesse anche fra i media. Ma tutto si fermò lì.

Ora la sfida viene rilanciata: quanti candidati l’appoggeranno esplicitamente nella loro campagna elettorale?

I vostri commenti
1

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo