logo san paolo
sabato 02 luglio 2022
 
 

Famiglia Cristiana, un "45" speciale

30/10/2011  Il primo numero di Famiglia Cristiana fu pubblicato per il Natale 1931. Per gli ottant'anni, una serie di iniziative speciale per i lettori e un numero a solo 1 euro. Da non perdere.

Un Gesù Bambino sorridente e benedicente. Nasceva così, per il Natale del 1931, "La Famiglia Cristiana", la rivista fortemente voluta dal beato don Giacomo Alberione, fondatore della Società San Paolo e apostolo dell'evangelizzazione attraverso i mezzi della comunicazione di massa.


  Di quella prima edizione, Famiglia Cristiana ha perso solo l'articolo. Nulla invece è andato smarrito dell'originaria ispirazione ("Parlare di tutto, cristianamente") mentre negli anni è stato costruito un ruolo fondamentale nella stampa cattolica e nella stampa tutta del nostro Paese. Così, per i suoi primi ottant'anni, che ricorrono appunto in queste settimane, Famiglia Cristiana ha pensato di regalarsi, e soprattutto di regalare ai lettori, un compleanno... da ragazzina.

    Molte le sorprese con il prossimo numero in edicola, il numero 45. Intanto, un numero da non perdere con grandi reportage e interviste, inchieste sulla famiglia e sull'Italia, al prezzo di solo 1 euro. Poi una diffusione particolare, oltre un milione di copie, per divulgare al massimo grado la convinzione del giornale: se prima si poteva pensare "il bene della famiglia è il bene dell'Italia", ora bisogna constatare che "la famiglia salva l'Italia".

    Infine, come già annunciato anche su Famigliacristiana.it, il settimanale e le altre riviste paoline diventano... digitali. Una proposta straordinaria per ricevere i giornali del Gruppo sul tablet o sullo smartphone. Non è tutto, ma tutto il resto lo trovate su Famiglia Cristiana numero 45 o nel video del direttore don Sciortino. Buona lettura e buon ascolto, 

I vostri commenti
1

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo