Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
domenica 21 aprile 2024
 
Eventi
 

Festival della mente, il bello del sapere

02/09/2016  Da oggi a domenica a Sarzana oltre sessanta esperti di tante discipline indagano il tema dello spazio in 39 incontri. Il programma per i più giovani è un festival nel festival. Ben 500 volontari coinvolti.

IL MIRACOLO DEL FESTIVAL DELLA MENTE DI SARZANA  Più di ogni altro evento, il Festival della Mente di Sarzana è riuscito in un piccolo-grande miracolo: avvicinare il grande pubblico al sapere nei suoi vari ambiti. Se ogni manifestazione culturale ha l’ambizione di raggiungere quanta più gente possibile, in questo caso la materia della sda è niente di meno che la creatività, in tutte le sue espressioni, che spaziano dalle scienze all’arte, dalla letteratura alla filosofia e alla psicologia...

Per la XIII edizione, in programma dal 2 al 4 settembre, Gustavo Pietropolli Charmet (direttore scientifico) e Benedetta Marietti (direttore artistico) hanno scelto come lo conduttore per i 61 relatori e i 39 appuntamenti in cartellone il tema dello spazio. La lezione inaugurale spetta al filosofo Salvatore Veca, che affronterà la questione cruciale dello spazio pubblico. Fra i tanti eventi, segnaliamo quello con lo scrittore Jonathan Safran Foer sulla stabilità dei rapporti famigliari, mentre l’esperto di demografia Gianpiero Della Zuanna ri…etterà sul convivere con l’immigrazione. Due scrittori-insegnanti, Christian Raimo e Marco Balzano, dialogheranno su quello speciale spazio che è l’aula scolastica. Grandi nomi sono attesi per sviscerare le dimensioni dello spazio scientico: Guido Tonelli, sico del Cern; Alberto Mantovani, l’immunologo più citato nella letteratura scientica; Giacomo Rizzolatti, scopritore dei neuroni specchio... Psicoanalisti e psicologi indagheranno in più appuntamenti quell’enigmatico spazio che è la nostra mente, soffermandosi sulla nuova identità maschile. Da sempre l’arte, la pittura in particolare, si sono proiettate alla conquista dello spazio esterno, cioè della natura, uscendo dagli atelier: ecco allora la storica dell’arte Anna Ottani Cavina intervenire sul dipingere en plein air, mentre un sociologo, un’illustratrice e un autore di murales dibatteranno sulla legittimità e il valore artistico dei grafti.

FESTIVAL DELLA MENTE: EVENTI PER RAGAZZI E SPETTACOLI

 E poiché nelle ore serali la creatività non si ferma, ecco un cartellone di spettacoli, che comprende alcune anteprime, fra cui il nuovo lavoro di Igudesman & JooPlay it again. Come da tradizione, la sezione per bambini e ragazzi, quest’anno curata da Francesca Gianfranchi, costituisce un festival nel festival con 30 ospiti e 22 eventi. Cospicua, allegra e utilissima la presenza di ben 500 giovani volontari, pronti ad accogliere i visitatori, dare informazioni e risolvere ogni dubbio.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo