Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
venerdì 21 giugno 2024
 
rassegna
 

Festival internazionale del conflitto, a Rondine si parla di fiducia

27/05/2024  Dal 30 maggio al 1° giugno alla Cittadella della Pace, sulle colline aretine, torna l'appuntamento con YouTopic Fest. Con la rassegna si conclude la campagna di raccolta fondi "Il vero nemico è la guerra"

“Tre giorni disarmanti per ritrovare la fiducia”. È questo il tema che anima l’ottava edizione di YouTopic Fest, il festival internazionale del conflitto organizzato ogni anno da Rondine Cittadella della Pace, organizzazione fondata e presieduta da Franco Vaccari che si impegna per la riduzione dei conflitti armati nel mondo e la diffusione della propria metodologia per la trasformazione creativa del conflitto in ogni contesto. Il festival si svolgerà a Rondine, sulle colline aretine, dal 30 maggio al 1° giugno. Il programma prevede incontri, workshop e panel per parlare, appunto, di fiducia: averla, riceverla, perderla, ritrovarla. 

Tra gli appuntamenti ci sarà “Rondine in cammino per la pace”, la marcia da Arezzo a Rondine promossa dalla Cittadella della Pace e dalla Consulta provinciale degli studenti, che già da anni coinvolge migliaia di studenti da tutta la Toscana che hanno scelto di fare concretamente il proprio "passo possibile" per la pace. Un momento di dialogo e di ascolto, in un piccolo borgo aperto al mondo, per esprimersi autenticamente e condividere paure, speranze, dubbi, riflessioni. un'occasione per rafforzare la coscienza civile dei giovani, per promuovere l’educazione alla pace come passo realmente possibile, secondo il Metodo di Rondine.

E con la marcia del 30 maggio si concluderà la campagna di raccolta fondi “Il vero nemico è la guerra”, per sostenere l’impegno dei tanti giovani che da Paesi in conflitto arrivano a Rondine per non arrendersi alla logica dell’odio e diventare futuri leader di pace. La campagna è stata lanciata il 24 aprile a Firenze in un evento promosso dal Comune con Rondine nel corso del quale giovani israeliani e palestinesi hanno testimoniato come sia concretamente possibile superare le divisioni e ricostruire relazioni basate su fiducia e rispetto reciproci.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo