logo san paolo
giovedì 26 maggio 2022
 
Salute e tecnologia
 

File al Pronto soccorso? Ci pensa una App

20/07/2016  In Veneto è disponibile l'applicazione Info Pronto soccorso, che comunica in tempo reale i tempi di attesa negli oltre 70 Pronto soccorso della Regione.

Il pronto soccorso è il luogo di attese interminabili, soprattutto se non si tratta di emergenze. Se solo potessimo sapere prima la lunghezza delle code, forse potremmo scegliere l’ospedale  meno affollato, oppure rimandare una visita per una questione non particolarmente grave. Da oggi questa possibilità diventa reale per i cittadini del Veneto e per tutti i turisti alle prese con un problema sanitario; è infatti disponibile per i sistemi iOS e Android, la App “Info Pronto Soccorso”,  con aggiornamento ogni 5 minuti, con la posizione georeferenziata di tutti gli oltre 70 Pronto Soccorso della rete sanitaria veneta, il percorso e il tempo per raggiungerli, la stato di operatività di ognuno di essi con l’indicazione di quante persone sono presenti, quante in attesa, quante in cura e con quale codice di gravità (bianco, verde, giallo o rosso). Basterà quindi essere dotati di uno smartphone o di un tablet per avere tutte le informazioni necessarie per prendere la decisione migliore, ed eventualmente rimandare a momenti più favorevoli  la spedizione in  ospedale, oppure anche solo mettersi l’animo in pace e preparasi psicologicamente a una lunga attesa. In un paio di mesi, dalla App sarà anche possibile lanciare la telefonata ed interconnettersi con il 118. Un prossimo aggiornamento prevede anche il servizio in più lingue per agevolare i turisti.
«Un nuovo passo avanti verso una sanità attrezzata con sempre più servizi ai cittadini, «ha detto il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, «ai quali mettiamo a disposizione le migliori tecnologie anche informatiche per interagire al meglio con il sistema sanitario. Attenzione: nulla cambierà nelle procedure tradizionali, che rimangono invariate; a queste però si aggiunge questo servizio sul digitale.Si tratta però solo perché i tecnici stanno già lavorando ad un’estensione della App che via via, nel corso del tempo, conterrà anche informazioni  per le medicine di gruppo, per le farmacie e per le guardie mediche. Alla fine ogni cittadino avrà tutta la sanità veneta sul suo smartphone».

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo