logo san paolo
domenica 20 settembre 2020
 
VATILEAKS
 

Vaticano, fuga notizie: arrestati monsignor Balda e la Chaouqui

02/11/2015  I provvedimenti frutto dell'inchiesta sul trafugamento di documenti riservati della Santa Sede. In manette monsignor Lucio Angel Vallejo Balda e Francesca Immacolata Chaouqui (rilasciata perché ha collaborato). Secondo l'agenzia Ansa, papa Francesco è stato informato dei provvedimenti dalla giustizia vaticana e ha dato la sua approvazione.

Il suo ultimo post su facebook è del 30 ottobre: "Ascoltare nella Reggia di Venaria Reale il coro della Cappella musicale Pontificia cantare il "tu es Petrus" il brano che da sempre accoglie i Pontefici appena diventati tali in Sistina, non ha prezzo".  Francesca Immacolata Chaouqui, che ci ha costantemente informati della sua vita via social network non ha avuto invece il tempo di postare nulla sul suo arresto. "Nel quadro di indagini di polizia giudiziaria svolte dalla Gendarmeria vaticana ed avviate da alcuni mesi a proposito di sottrazione e divulgazione di notizie e documenti riservati, sabato e domenica scorsi sono state convocate due persone per essere interrogate sulla base degli elementi raccolti e delle evidenze raggiunte", spiega il comunicato della Sala stampa vaticana pubblicato poco dopo l'ora di pranzo.

In seguito a questi interrogatori monsignor Lucio Angel Vallejo Balda, e la stessa Chaouqui (in passato  rispettivamente segretario e membro della Cosea, la Commissione referente di studio e indirizzo sull’Organizzazione delle Strutture Economico-Amministrative della Santa Sede, istituita dal Papa nel luglio 2013 e successivamente sciolta dopo il compimento del suo mandato), sono stati tratti in arresto. Arresto che è stato convalidato questa mattina. Tuttavia, essendo cessate le esigenze cautelari e tenendo conto della sua collaborazione, la Chaouqui è stata rimessa in libertà, mentre la posizione di monsignor Vallejo Balda rimane al vaglio dell’ufficio del Promotore di Giustizia.

Il comunicato della sala stampa informa che "la divulgazione di notizie e documenti riservati è un reato previsto dalla Legge n. IX dello Stato della Città del Vaticano (13 luglio 2013) art. 10 (art. 116 bis c.p.)".

Inoltre, con riferimento agli annunciati libri di Nuzzi e di Fittipaldi, pur senza mai citare l'autore, la sala stampa precisa che "va detto chiaramente che anche questa volta, come già in passato, sono frutto di un grave tradimento della fiducia accordata dal Papa e, per quanto riguarda gli autori, di una operazione per trarre vantaggio da un atto gravemente illecito di consegna di documentazione riservata, operazione i cui risvolti giuridici ed eventualmente penali sono oggetto di riflessione da parte dell’Ufficio del Promotore in vista di eventuali ulteriori provvedimenti, ricorrendo, se del caso, alla cooperazione internazionale. Pubblicazioni di questo genere non concorrono in alcun modo a stabilire chiarezza e verità, ma piuttosto a generare confusione e interpretazioni parziali e tendenziose. Bisogna assolutamente evitare l’equivoco di pensare che ciò sia un modo per aiutare la missione del Papa".

Secondo l'agenzia Ansa, papa Francesco è stato informato dei provvedimenti dalla giustizia vaticana e ha dato la sua approvazione.


I vostri commenti
26
scrivi

Stai visualizzando  dei 26 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%