Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
lunedì 15 luglio 2024
 
fede e vita
 

Giuseppe Contaldo è il nuovo presidente di Rinnovamento nello Spirito Santo

27/03/2023  Campano (è di Pagani, in provincia di Salerno), 52 anni,  è stato votato dall’Assemblea nazionale riunitosi a Sacrofano (Roma) dal 24 al 26 marzo chiamata a individuare nuovi responsabili nazionali. Subentra a Salvatore Martinez, alla guida del movimento dal 1997.

Da sinistra: Salvatore Martinez, Giuseppe Contaldo, Rosario Sollazzo e Mario Landi (credits Paolo Zunino e Antonella Di Coste; per gentile concessione del Rinnovamento nello Spirito Santo)..
Da sinistra: Salvatore Martinez, Giuseppe Contaldo, Rosario Sollazzo e Mario Landi (credits Paolo Zunino e Antonella Di Coste; per gentile concessione del Rinnovamento nello Spirito Santo)..

Giuseppe Contaldo é il nuovo presidente di Rinnovamento nello Spirito Santo. È stato votato dall’Assemblea nazionale riunitosi a Sacrofano (Roma) dal 24 al 26 marzo 2023 per il rinnovo degli organismi pastorali di servizio del livello nazionale secondo il nuovo regolamento e lo statuto, approvato definitivamente dal Consiglio permanente della Conferenza episcopale italiana (Cei) il 14 marzo 2002 e sottoposto a successive modifiche nel 2007 e poi nel 2019. Subentra a Salvatore Martinez, alla guida del Movimento dal 1997.

Nato a Pagani (Salerno) il 6 luglio 1970, nel 1986 Contaldo riceve la preghiera di effusione. È componente della Consulta delle aggregazioni laicali e del Forum regionale delle famiglie della Campania. Segretario della Consulta diocesana delle aggregazioni laicali della diocesi di Nocera Inferiore-Sarno, nel 2021 è nominato Notaio aggiunto del Tribunale per le cause dei Santi della stessa Diocesi. È stato Coordinatore diocesano della Diocesi di Nocera Inferiore-Sarno dal 2005 al 2010. Dal 2011 fino al 2014 è stato membro del Comitato Regionale di Servizio della Campania e, dal 2015 a tutt’oggi, è Coordinatore regionale della Campania.

Dirigente di risorse umane presso aziende di rilievo nazionale con un elevato numero di dipendenti (300/500), ricoprendo diversi incarichi di responsabilità sociali all’interno delle stesse. consulente abilitato iscritto presso l’Ordine dei consulenti del lavoro di Salerno.

Come Coordinatore nazionale, votato dal Consiglio Nazionale, è stato eletto Rosario Sollazzo, già membro del Comitato nazionale di servizio (Cns) uscente per l’area carismatica-Ministeriale.

Queste le prime dichiarazioni del neo presidente Giuseppe Contaldo: «Cuore, mani e piedi: sono le tre dimensioni che in questo momento animano la mia chiamata all’incarico che mi attende. Cuore, ossia passione per Dio e per la Chiesa, e sacrificio nel servire i fratelli, come donazione di sé; mani, elevate al Cielo in segno di preghiera continua, di lode e vittoria del Signore; piedi, come passo missionario per annunciare il Vangelo. In tutto ciò, nasce un dinamismo che crea il corpo, a rappresentare ciascuno di noi a servizio del Regno di Dio in una armonia comunionale e sinodale, così come più volte è stato richiamato dal Santo Padre, specialmente in questo tempo particolarmente straordinario del Sinodo universale. Il mio grazie oggi si eleva al Signore e alla Vergine Maria per questo nuovo “sì”, al mio predecessore Salvatore Martinez e a ciascun fratello e a ciascuna sorella per aver riposto nella mia persona affetto e fiducia».

Le tre giornate assembleari sono state ispirate dal versetto biblico“Vegliate su voi stessi e su tutto il gregge, in mezzo al quale lo Spirito Santo vi ha costituiti come custodi per essere pastori della Chiesa di Dio” (At 20, 28) e si sono aperte con l’Introduzione “pastorale” sul tema: “Erano perseveranti nell’insegnamento degli apostoli e nella comunione, nello spezzare il pane e nelle preghiere” (At 2, 42), che ha visto come relatore Mario Landi, Coordinatore nazionale uscente del RnS.

La Celebrazione eucaristica iniziale è stata presieduta da monsignor . Antonino Stagliano, Presidente della Pontificia Accademia di teologia. Sabato mattina, la Meditazione e le risonanze spirituali sul tema: “Mi ami tu?” (Gv 21, 16) hanno visto come relatore il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo emerito di Perugia-Città della Pieve. L’Esortazione spirituale in preparazione delle elezioni e la preghiera sul tema: “Vi ha costituiti custodi per essere pastori” (At 20, 28) sono state guidate da Salvatore Martinez, presidente nazionale uscente del RnS. È stato don Michele Leone, Consigliere spirituale nazionale del RnS, a presiedere in serata la Santa Messa. Domenica mattina ha celebrato l’Eucaristica di chiusura monsignor Dario Gervasi, Vescovo ausiliare della Diocesi di Roma per il Settore Sud.

Nei prossimi giorni il Consiglio Nazionale provvederà alla nomina del Direttore nazionale del RnS e dei tre membri del nuovo Comitato Nazionale di Servizio nelle rispettive Aree di impegno. In giugno, dopo la 45^ Convocazione Nazionale (22-25 aprile 2023), sono previsti i Consigli Regionali per le elezioni dei Coordinatori regionali e diocesani. Il 17 e 18 giugno è previsto l’insediamento del nuovo Consiglio Nazionale del RnS. Dopo l’estate, verranno rinnovati anche i Pastorali di servizio dei Cenacoli, Gruppi e Comunità d’Italia.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo