logo san paolo
mercoledì 14 aprile 2021
 
Elisabetta II
 

Elisabetta, la sovrana timida fa novant’anni

21/04/2016  Importante compleanno per la regina più famosa. Moglie, madre, nonna e bis-nonna, attraversando due secoli ha accolto i cambiamenti e ha cominciato a pagare le tasse

Mangia poco e parla ancora meno ed è timidissima. Da sempre dorme in una camera separata dal marito al quale, però, è molto legata e nei suo novant’anni di vita ha cambiato quasi tutto, dal modo di vestire all’approccio ai figli, all’atteggiamento che ha nei confronti dei sudditi. Unici punti di riferimento gli amatissimi cani corgi e i cavalli che le fanno compagnia, fin da quando era bambina, e il Dio e il Paese che ha promesso di servire, quando venne incoronata a Westminster nel lontano giugno 1953.
La regina Elisabetta compie 90 anni e il suo regno festeggia uno dei suoi pochi punti fermi in un Paese tradizionalissimo e molto secolarizzato, dove il monarca è anche capo della Chiesa e architrave vivente di una Costituzione scritta che non c’è.
I bellissimi capelli della regina, mai tinti, prima castani, poi un po’ bianchi, oggi bianchissimi, raccontano una lunga storia di sopravvivenza fatta di duro lavoro, senso del dovere e fedeltà alla propria vocazione e alla routine di tutti i giorni. Il mondo, da sempre, la vede ricca e felice ma Elisabetta è sopravvissuta fino a oggi miracolosamente a un forte movimento repubblicano che potrebbe pensionarla in qualunque momento.

La copertina del Time del 1952 con la Regina Elisabetta alla vigilia della sua incoronazione
La copertina del Time del 1952 con la Regina Elisabetta alla vigilia della sua incoronazione

La sovrana lavora ancora 40 ore alla settimana, leggendosi tutti i documenti che le manda il Primo ministro, ogni giorno tranne che a Natale e a Pasqua. Molto infl™uente – le sue opinioni sul Brexit, la possibile uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea, hanno fatto parlare per giorni il Regno – non arriva mai in ritardo. Dà da mangiare personalmente ai suoi amatissimi cani corgi, che ha chiamato “la mia famiglia”, ma non ne alleva più. Non, come si è scritto, perché non vuole lasciarli senza padrona, ma perché ha paura che la facciano inciampare. 
Anche in tanta praticità, così inglese, sta il segreto del suo successo. Chi sa, per esempio, che la regina si veste sempre tutta dello stesso colore, dal cappello alle scarpe, perché, così, è visibilissima nella folla? 
Elisabetta ha imparato dalla nuora Diana a interessarsi e a toccare i più poveri e andarli a trovare a casa loro, nei pub e nelle case popolari, dove non era mai entrata prima. Ha cominciato a pagare le tasse e a togliere qualche membro della famiglia dalle finanze pubbliche avviando la monarchia inglese, per quanto possibile, verso un modello scandinavo più risparmioso e meno pomposo. E continua a pregare, con fedeltà, tutti i giorni, quel Dio nel quale crede profondamente. 
Momento chiave dei festeggiamenti per il suo compleanno, il prossimo 10 giugno quando il marito Filippo raggiungerà i 95 anni, sarà una funzione di ringraziamento a Dio, nella cattedrale di San Paolo. E, a giugno, oltre alla parata di Stato, quando la sovrana è solita ispezionare l’esercito notando anche il più piccolo bottone mancante dalle uniformi, uno spettacolo con 900 cavalli e oltre 1.500 cavalieri e artisti, per il quale sono stati venduti 25 mila biglietti già lo scorso novembre. 
E il giorno esatto in cui diventa novantenne, il prossimo 21 aprile? La sovrana camminerà tra la folla, a Windsor, come ha fatto per tutta la vita, cercando i cuori e le menti dei suoi sudditi ai quali si è dedicata senza risparmio.

Multimedia
Reali inglesi: la principessa Charlotte compie un anno
Correlati
I vostri commenti
2
scrivi

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%
    PAROLA E PREGHIERA
    € 33,60 € 33,50
    VITA PASTORALE
    € 29,00
    GAZZETTA D'ALBA
    € 62,40 € 53,90 - 14%