logo san paolo
martedì 11 agosto 2020
 
Sessualità
 
Credere

I figli ci chiedono… Cosa sono gli atti impuri?

21/06/2018  Cosa sono gli atti impuri? Il Catechismo ha tradotto con «non commettere atti impuri» una frase della Bibbia che dice «non commettere adulterio». Quindi riguarda il matrimonio? Dio ci invita a vivere i rapporti sessuali all’interno di una relazione “per sempre”, come il matrimonio, così possiamo essere immagine fedele del suo amore

Cosa sono gli atti impuri?

Anch’io alla tua età mi sono posta la stessa domanda. A catechismo avevo imparato a memoria i dieci comandamenti e me li ripetevo la sera prima di dormire, ma “a pappagallo”, perché non capivo il significato delle parole e forse ero anche troppo piccola per pormi certe questioni. Appena sono cresciuta, però, mi è venuta la curiosità di capire. Da qualche indizio avevo intuito che gli atti impuri avevano a che fare con la sessualità. Allora ho cercato di captare qualcosa dalle parole dei grandi ma… non ho mai trovato un catechista o un sacerdote che discutesse spontaneamente di questo argomento. «Eppure si tratta del sesto comandamento, sarà pur importante!», pensavo tra me e me. Ma non avevo il coraggio di fare a nessuno la domanda diretta. Così ho preso in mano il Vangelo e ho cercato lì. Avevo la Bibbia di Gerusalemme e sono andata a sfogliare l’indice alfabetico delle note più importanti. Ho cercato la voce “sesso” e “sessualità”, ma non ho trovato niente. C’erano però le voci “divorzio” e “adulterio”. E lì Gesù aveva detto delle cose importanti.

Dopo qualche tempo ho scoperto che il testo catechistico dei dieci comandamenti ha tradotto con: «Non commettere atti impuri» una frase che troviamo nella Bibbia, nei libri Esodo e Deuteronomio, e che dice: «Non commettere adulterio». Perciò da quel giorno ho iniziato a pensare che il sesto comandamento ponesse l’attenzione sull’importanza di vivere la relazione sessuale all’interno di una promessa fatta davanti a Dio.

E anche adesso tu la pensi così?

Sì. Perché, ti sembra strano? Anche se oggi tutto sembra remare contro le relazioni “per sempre” penso che il matrimonio sia l’avventura più bella che mi sia capitata. Viviamo in un’epoca che predica l’esatto contrario, la nostra società è diventata consumistica anche nei confronti della sessualità, sento di tanta gente che si innamora, “consuma” l’atto sessuale in fretta e furia e subito dopo abbandona il partner (a volte la sera stessa!). Anche alcuni ragazzi e ragazze di poco più grandi di te adottano questo comportamento. Come ti fa sentire questa cosa?

Boh, non so. Penso che ognuno è libero di fare quello che vuole.

Ma quelli che lo fanno lo vogliono veramente? O lo fanno più per rispondere a una moda, a una sorta di obbligo sociale, perché altrimenti si sentirebbero “bollati” dal gruppo? Tu dici che sono liberi di farlo, ma io ti chiedo: sono altrettanto liberi di non farlo?

Io non vorrei essere trattata come un oggetto che si butta via dopo l’uso. E tu? Non vorresti sentirti davvero speciale e importante per il tuo grande amore? Non vorresti trovare qualcuno che sia disposto ad amarti per sempre?

Non ci penso adesso, sono troppo piccolo.

Non ti do torto. Ti lascio però queste parole su cui riflettere, le potrai riprendere quando ti sentirai grande abbastanza per soffermartici. In ogni gesto che compiamo verso l’altro deve esserci impresso il rispetto. Non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te. Ogni persona è chiamata a essere immagine pulita e trasparente di Dio e del suo amore per noi. A parole, con i fatti e nei sentimenti più profondi.

Disegno di Giulio Peranzoni

I vostri commenti
2
scrivi

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%