Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
martedì 28 maggio 2024
 
 

E voi, dove siete felici?

12/01/2012  C'è una stanza, un angolo della vostra casa o di un altro posto a voi caro in cui vi sentite sicuri e contenti? Mandateci le foto del vostro metro quadro preferito: le pubblicheremo.

Si può misurare la felicità, o l’infelicità? Il protagonista del romanzo Ricomincio da te dello spagnolo Eloy Moreno, in uscita da Corbaccio a fine gennaio, ha trovato un modo personalissimo per farlo: ha calcolato in quanti metri quadri si svolge la sua vita.

Risultato? Tra casa propria, quelle dei genitori e dei suoceri, l’ufficio dove lavora e quei pochi ristoranti e bar che frequenta, ha scoperto che la sua esistenza si consuma tutta in 445 metri quadri. Certo, lo spazio è una questione relativa: c’è chi, in un’angusta cella, ha concepito capolavori letterari o espresso una vocazione spirituale. Nel caso del protagonista – un informatico sui quarant’anni, sposato e padre del piccolo Carlitos – diventa al contrario il sintomo di una vita che ha perso colore e sapore, nella ripetizione stanca degli stessi gesti, dove il bacio mattutino e serale con la moglie, per esempio, anziché manifestare il rinnovarsi quotidiano di una passione, è il segno del suo spegnersi nella routine e nella rassegnazione. 

Che fare, allora? Attraversata una serie di travagliate vicissitudini, che non sveleremo, il personaggio di Moreno decide di cambiare radicalmente vita, per riconquistare il tempo per gustare una relazione, tenersi per mano, guardare un tramonto...

Un buon proposito per un nuovo anno che comincia. Per questo invitiamo i nostri lettori a riflettere su questo spunto, inviandoci la fotografia (ne basta anche una scattata con il vostro telefonino) del vostro metro quadro preferito, della stanza in cui voi individualmente o con i vostri cari vi sentiti vivi, veri e felici.

Mandate le foto via e-mail a culturafc@stpauls.it o sulla pagina Facebook di Famiglia Cristiana (www.facebook.com/famigliacristiana). Pubblicheremo le più interessanti sul nostro sito e su Facebbok e continueremo a discutere dell’argomento.

La storia di Ricomincio da te è un romanzo nel romanzo. Eloy Moreno, un informatico spagnolo di 37 anni, era convinto di avere scrittoun libro interessante, che avrebbe colpito la sensibilità dei lettori. Non la pensavano così gli editori, che gli rifiutarono la pubblicazione. Moreno, allora, decise di pubblicare a sue spese il libro e lo distribuì personalmente, passando di libreria in libreria, accompagnato dal padre e conla valigia piena di copie. Aveva ragione lui: la storia di un uomo chesi ribella a una vita in cui non c’è tempo per le cose essenziali èpiaciuta, al punto che è già alla decima edizione e l’editore Espasa l’ha acquistata e stampata con una tiratura di 60 mila copie. E ora arriva in Italia.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo