logo san paolo
sabato 13 agosto 2022
 
Giornata per la vita
 

I Paolini a Caserta celebrano la vita, “una festa per tutti”

01/02/2014 

Vivere è... Educare per generare futuro”. È questa la tematica della IV edizione del Festival della vita, promosso dalla diocesi di Caserta e dalla Società San Paolo, che si tiene a Caserta dal 25 gennaio al 2 febbraio e in altre 34 città italiane, più una sessione estera a Parigi. Focus del festival sono la solidarietà e la partecipazione. Tante, infatti, le iniziative a favore degli anziani, dei giovani, degli ammalati, con un’attenzione ai detenuti, ai quali sarà devoluta una raccolta fondi, realizzata in occasione del Gran galà della vita, previsto a Caserta sabato 1° febbraio, con la partecipazione di monsignor Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio consiglio per la famiglia, al quale sarà consegnato il “Premio festival della vita 2014”, e di Paolo Brosio, giornalista e scrittore. Significativa è la consegna del premio “Un amico per la vita monsignor Pietro Farina”, ricordando l’amato vescovo della città scomparso lo scorso anno e che ha fortemente voluto questa kermesse. «Il Festival della vita è una festa di tutti e per tutti», ha commentato Raffaele Mazzarella, direttore del festival e responsabile dell’Ufficio pastorale della cultura della diocesi di Caserta, «che facilita il rapporto intergenerazionale, riscoprendo e valorizzando il senso dell’umano percorso». Non mancano, poi, iniziative di prevenzione, soprattutto in ambito cardiologico grazie all’aiuto della Fondazione La Casa della Speranza Onlus e di altre associazioni impegnate nel campo sanitario. Domenica 2 febbraio, per la Giornata nazionale per la vita indetta dalla Cei, si celebrerà la Santa Messa nel duomo di Caserta, in diretta su Rete 4 alle 10, celebrata da monsignor Angelo Spinillo, amministratore apostolico della diocesi di Caserta, e da don Ampelio Crema, presidente nazionale del Centro culturale San Paolo Onlus.

Per info: www.festivaldellavita.it

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo