Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
giovedì 23 maggio 2024
 
 

I saldi? Convengono a Londra

02/08/2011  Agosto è un mese molto adatto allo shopping anche in Italia, con sconti medi del 50 per cento

I saldi estivi regalano affari d'oro per chi è rimasto in città. In Italia, Napoli, Aosta, Salerno, Bologna, Catania, Roma, Pescara, Milano, Udine, Genova, Verona, Prato e Bari sono le città dove ad agosto è più conveniente acquistare i prodotti in saldo con sconti che mediamente superano il 50%. Lo afferma in una nota Contribuenti.it - Associazione Contribuenti Italiani che con Lo Sportello delle Contribuente monitora costantemente il fenomeno dei saldi in Italia.


In Europa, durante i saldi di agosto, conviene fare shopping a Londra dove si registrano sconti fino al 75%. Parigi, Oslo, Copenaghen, Zurigo e Ginevra sono le città meno convenienti dove lo sconto non supera il 30%. In agosto, ottimi affari si fanno anche sul web dove è possibile acquistare prodotti inediti con sconti che vanno dal 45% al 70%. «I saldi estivi hanno fatto registrare ad oggi una lieve ma significativa ripresa dei consumi (+ 0,9% rispetto all'anno scorso) - sostiene Vittorio Carlomagno, Presidente Contribuenti.it - Il mese di agosto andrà certamente meglio». Secondo i dati di Contribuenti.it - Associazione Contribuenti Italiani, i saldi "agostani" sono attesi soprattutto al Mezzogiorno (81%) seguito dal Centro (78%) e dal Nord (76%). I saldi di agosto sono particolarmente graditi alle donne, con il 71%: acquistano principalmente scarpe (31%), borse (27%) e abbigliamento (25%).

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo