logo san paolo
martedì 30 novembre 2021
 
 

Il bagno che sembra un salotto

24/02/2012  Linee sempre più di lusso anche per le stanze di servizio

Classiche o contemporanee, sofisticate o lineari, le collezioni bagno 2012 si caratterizzano per la loro preziosità. Nelle forme, nei materiali, nei dettagli tutto è studiato per rendere il bagno, stanza di servizio per eccellenza, bello come un salotto. Non a caso Restart ha lanciato una collezione di consolle artigianali – che verranno presentate in anteprima al prossimo Salone del Mobile – ispirandosi ai motivi degli arredamenti dei palazzi patrizi di Firenze del ‘700 e ‘800. Ogni pezzo è lavorato a mano e realizzato su richiesta del cliente, quindi personalizzabili. Sono opere realizzate in fusione e vengono cesellate a mano una a una, con tante finiture possibili: argento lucido, argento brunito, ottone anticato, oro ed oro francese, oro in foglia o argento in foglia. I top delle consolle sono in pietra naturale sagomata e levigata per ottenere una lucentezza estrema, oppure in cristallo inscalfibile, così come i lavabi.


Grandi firme di design, come Philippe Starck o Antonio Citterio, hanno contribuito alle ultime novità di Axor. In particolare Axor Bouroullec è un imponente sistema-bagno con lavabi, piani e rubinetteria dalle infinite combinazioni messo a punto dai due fratelli Ronan e Erwan Bouroullec: 85 elementi che possono essere posizionati e assemblati in decine di modi differenti. Se poi si abbina il sistema modulare Axor Starck ShowerCollection, nato dalla collaborazione con Philippe Starck e basato su elementi quadrangolari che possono essere assemblati fra loro come piastrelline, si possono trovare soluzioni per ogni spazio. Stile italiano firmato da Antonio Citterio per la rubinetteria con manopola a stella Axor Citterio M: un dettaglio che richiama l’estetica classica della rubinetteria a tre fori per le versioni bordo vasca, lavabo o a muro.   

Un pezzo unico invece è quello proposto da Geberit Monolith: i moduli permettono di installare lavabo, vaso o bidet davanti a pareti preesistenti, anche in cartongesso, senza complicate opere di muratura. Geberit Monolith per lavabo è un sottile parallelepipedo (73x114x11 cm) che sostiene il lavabo (di qualsiasi tipo, in ceramica o in resina), funge da mensola con pratici contenitori laterali a scomparsa, può essere corredato di elementi porta-asciugamani doppi e permette l’installazione di differenti linee di rubinetteria.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo