logo san paolo
lunedì 13 luglio 2020
 
 

Farina, la fuga delle schiene dritte

18/10/2012  Simone Farina, il calciatore che ha denunciato il calcioscommesse, va a lavorare in Inghilterra. Evidentemente il calcio italiano non ha sentito l'esigenza di far tesoro del esempio.

Simone Farina al ritiro dell'Italia la scorsa estate (Ansa).
Simone Farina al ritiro dell'Italia la scorsa estate (Ansa).

Simone Farina, il calciatore del Gubbio che ha rinunciato a 200.000 euro e denunciato la combine delle scommesse va all’Aston Villa, come community coach, qualcosa che potremmo tradurre come allenatore civico: va insegnare il rispetto delle regole del gioco ai futuri campioni del calcio inglese. Una bella notizia il fatto che chiamino un italiano: segno che gli italiani non sono tutti disonesti come dicono e che almeno uno porti per il mondo la faccia degli italiani onesti aiuta.

La cattiva notizia è che lo assuma una squadra straniera, di un Paese, la Gran Bretagna, che il senso delle regole ce l’ha già dentro.  Dà da pensare, invece, e sono cattivi pensieri, il fatto che il calcio italiano, dopo aver trovato il modo di lasciare a piedi Farina come calciatore, ritenga di poter fare serenamente a meno di lui come cittadino che ha mostrato senso civico e rigore morale.

Evidentemente nessuna grande squadra italiana ha sentito l’esigenza di far tesoro, almeno in prospettiva, del suo esempio. In un Paese in cui un Parlamento non prova il minimo imbarazzo a farsi porre il voto di fiducia su una legge anticorruzione, che è come dire “se non ci costringete non la votiamo” non è che ci si possa meravigliare.  Ma dover constatare che alla fuga dei cervelli segue la fuga schiene dritte non si può dire che ci faccia onore.

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%