logo san paolo
giovedì 18 agosto 2022
 
Chiesa
 

Il cardinale Tagle alla guida della Caritas

14/05/2015  Per la prima volta sarà un porporato asiatico a guidare la Caritas internationalis. Al posto di Maradiaga, che lascia alla scadenza del secondo mandato, l'assemblea generale elegge il cardinale filippino, tra i papabili prima del Conclave che ha eletto Francesco

Il cardinale Luis Antonio Tagle risponde al telefono, dall'altra parte del mondo, per dire che sì, accetta l'elezione a nuovo presidente della Caritas internationalis. Le prime parole rivolte ai delegati alla ventesima Assemblea che si sta svolgendo a Roma sono state «Buona sera a tutti». E poi ha proseguito: «Grazie per la vostra fiducia. Le mie capacità sono limitate, ma con tutti voi, con l'amore che Gesù ha riversato nei nostri cuori e in nome di tutti i poveri del mondo, accetto questa elezione».
L'arcivescovo di Manila, che è stato indicato come papabile nel conclave che ha eletto papa Francesco, è il primo asiatico a guidare la Caritas internationalis. Creato cardinale da Papa Benedetto XVI nel Concistoro del 24 novembre 2012, 58 anni, il cardinale Tagle ha ottenuto 91 voti su 133 votanti.Succede al cardinale  honduregno Oscar Rodríguez Maradiaga, arcivescovo di Tegucigalpa, che ha concluso il suo secondo mandato.
L'Assemblea ha anche eletto l'austriaco Alexander Bodmann come nuovo tesoriere.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo