Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
domenica 26 maggio 2024
 
chiesa
 

Il cardinale Tagle: «C'è un silenzio che urla e ci spinge ad agire»

08/05/2022  Così il prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei popoli, riferendosi alla crisi ucraina, al Santuario della Madonna del Silenzio di Avezzano. L'omaggio a Maria: «Lei ci insegna quanto sia preziosa la presenza materna. Sono le madri che trasmettono i valori dell’amore e della fratellanza senza confini. Le mamme ci donano questo senza parlare, con i fatti, a volte offrendo anche la loro vita per i figli».

Il cardinale Luis Antonio Tagle.
Il cardinale Luis Antonio Tagle.

«C’è il silenzio di chi prega, c’è il silenzio di chi contempla, ma c’è anche il silenzio di chi è traumatizzato, come vediamo in questa situazione di grave conflitto. Ci sono persone che tacciono perché la loro voce è stata rubata. Abbiamo bisogno di spirito di discernimento per aiutare queste persone senza voce e anche di energia per dare loro una buona notizia di speranza». Lo ha detto a proposito della guerra in Ucraina il cardinale Luis Antonio Tagle, prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei popoli e presidente di Caritas Internationalis al santuario della Madonna del Silenzio di Avezzano, dov’è venuto a rendere la sua testimonianza di fede.

Ad accoglierlo il rettore padre Emiliano Antenucci che ha messo a punto una serie di iniziative per il mese di maggio e per il secondo anniversario dell’apertura del santuario.«Maria la nostra madre comune», ha aggiunto Tagle, «ci insegna quanto sia preziosa la presenza materna. Sono le madri che trasmettono i valori dell’amore e della fratellanza senza confini. Le mamme ci donano questo senza parlare, con i fatti, a volte offrendo anche la loro vita per i figli. E li mettono al mondo scegliendo di partorire, un evento gioioso, ma anche di dolore fisico e non privo di pericolo».

 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo