logo san paolo
sabato 25 giugno 2022
 
 

Il lavoro più duro del mondo? Forse anche il più bello

10/05/2014  Un colloquio per un lavoro, quello più duro e più faticoso. Ecco come un divertente video spiega senza mezzi termini una cosa che molti sanno già. L'11 maggio non "fiori ma parole" per dire quante cose importanti fanno le mamme.

Quante cose fanno le mamme.

Le mamme viziano troppo. Le mamme proteggono troppo. Le mamme cercano sempre di smussare gli angoli. Hanno paura di tutto quello che può succedere, dal temporale e non hai il golfino a un complicatissimo intreccio di eventi per cui potrebbe accadere non meno di una catastrofe. Fanno l’avvocato difensore dei figli con i loro insegnanti.

Vogliono scegliere in prima persona i loro amici sin dal nido e, se possibile, anche la fidanzata più avanti. Fanno finta di non rimanerci male, ma poi se la legano al dito e rinfacciano episodi che non si ricorda più nessuno. Coprono di regali il pargolo e regolano il traffico anche di quelli del parentado allargato. Vogliono sembrare le sorelle delle figlie e quindi si vestono in modo improponibile per una delle loro età.

Iscrivono i figli maschi a danza ritmica perché “liberino il loro inconscio” e le femmine a calcio “perché guai al mondo che crescano credendo di essere diverse”. Sono gelose della baby sitter e, ancor più, della suocera. Ritirano i figli dalla scuola materna al primo piantino perché lui, si sa, sta bene solo con loro. Criticano tutte le altre mamme perché loro sono le uniche che per i figli fanno continuamente rinunce e sacrifici…

La lista potrebbe essere molto più lunga perché queste sono solo alcune delle cose sbagliate che le mamme fanno secondo un osservatorio molto attento, quello dei padri che da anni scrivono a Famiglia Cristiana nella rubrica dello pagine In famiglia dedicata alle loro domande. Chissà perché ci vengono in mente queste critiche a ridosso di una Festa della mamma che, per quanto scontata e melensa, costringe almeno per pochi minuti a fare il punto della situazione. Sarà il senso di autocritica – questo sì – che le donne hanno molto di più degli uomini o forse qualche coda di paglia difficile da far sparire…

Ma, per favore, figli, figlie e anche mariti: niente profumi a forma di cuore, niente biglietti, che vorrebbero essere spiritosi ma rischiano di colpire nel segno, e tantomeno cioccolatini (che oltre a tutto contribuiscono a far diventare la mamma difettosa una cicciona). Domenica regalateci parole, poche o tante non importa, ma che servano a descrivere quel che facciamo di giusto. Perché c’è, vero, qualcosa di quel che facciamo che non sia sbagliato? Vero?... Be, diciamo che per questa occasione avete un permesso speciale: raccontate pure una - o più - piccola bugia. Auguri a voi figli (non mariti!) che ci sopportate.

Multimedia
Un video, meglio di una promozione o un aumento di stipendio
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo