logo san paolo
venerdì 27 maggio 2022
 
 

Il ministro Balduzzi all'Infedele

09/01/2012  La nuova puntata del programma condotto da Gad Lerner

Torna stasera alle 21.10 su La7 l'Infedele con il ministro della Salute, Renato Balduzzi. Con lui Gad Lerner affronterà temi come il crac del San Raffaele di Milano, la liberalizzazione e la vendita dei farmaci, il caso Eternit-amianto a Casale Monferrato e in tutta Italia, senza dimenticare che Balduzzi nella sua veste di costituzionalista è stato tra i promotori del referendum elettorale per l’abrogazione della legge Porcellum -più di un milione e duecentomila firme raccolte- su cui dopodomani la Corte Costituzionale dovrà emettere un giudizio di legittimità.

La trasmissione prenderà avvio dal blitz di Capodanno dell’Agenzia delle Entrate a Cortina d’Ampezzo. Perchè ha suscitato reazioni critiche, e addirittura un attacco politico al direttore dell’Agenzia, Attilio Befera? Se ne discute con Daniela Santanchè del Pdl e con il sindaco di Cortina, Andrea Franceschi. In collegamento dalla “perla delle Dolomiti” interverranno albergatori e commercianti. Dialogheranno in studio con Alessandro Rimassa, l’autore di “Generazione mille euro” che pochi giorni orsono ha denunciato la mancata emissione di scontrino fiscale in un noto locale del centro milanese; e poi con Bruno Tabacci e un gruppo di operai e militanti del Pd giunti da Lecco, dove la deputata Lucia Codurelli (intervista registrata) sta decidendo se dare seguito o meno alle dimissioni dal Parlamento, per il disagio che le ha provocato il voto favorevole alla manovra Monti.

Arricchirà la serata un pianista di eccezionale valore, fra i massimi esecutori di Bach: l’iraniano Ramin Bahrami che eseguirà il Preludio della Suite inglese n.4; e l’Adagio dal Concerto per clavicembalo BWV 1056.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo