logo san paolo
mercoledì 01 febbraio 2023
 
 

Il mio miglior compagno di viaggio

28/07/2011  Gli italiani scelgono Checco Zalone o Geppy Cucciari per sopportare di più le code in autostrada. Uno su tre, dopo 15 minuti fermo, perde le staffe

Bollino nero sulle strade, esodo e controesodo, la minaccia di file interminabili in autostrada. È così che il periodo caldo delle vacanze, il mese di agosto, viene vissuto da chi parte in auto. Il tratto più temuto per i rallentamenti è quello tra Borgo Panigale e Riccione, ma anche la A3 Napoli – Salerno e la A1, tra Roncobilaccio e Barberino del Mugello. Secondo un’indagine di Facile.it, basta solo un quarto d’ora fermi in coda per far perdere le staffe a un automobilista su tre, anche se la maggior parte degli intervistati ha un tempo di sopportazione di un’ora. Molto, però, dipende dalla compagnia: se in auto ci sono persone piacevoli e simpatiche, il tempo scorre più in fretta e un viaggio al rallentatore può essere l’occasione per parlare di tutto. Diversa la situazione per chi nel sedile accanto ha qualcuno che proprio non sopporta.

A 500mila persone, tra i 35 e i 45 anni, è stato chiesto quale, tra i vip, è considerato il compagno di viaggio migliore e chi, invece, contribuirebbe ad aumentare lo stress. Stando alle risposte date, la coda sarebbe resa meno tollerabile dalla compagnia di Emanuele Filiberto di Savoia (16,7% delle “preferenze”) o di Anna Tatangelo. Al terzo posto in questa classifica troviamo poi Renzo Bossi (per il 14,3% degli intervistati, seguito da Daniela Santanché (13,7%) e altri nomi illustri come Valeria Marini, Lapo Elkan e Nicole Minetti.Al contrario, per affrontare al meglio la coda in autostrada si punta sulla simpatia: compagno ideale è per il 25,5% degli intervistati Checco Zalone, seguito da Geppy Cucciari (per il 21%). Seguono Victoria Cabello, Elisabetta Canalis, Benedetta Parodi e il sindaco di Milano Giuliano Pisapia.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo