Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
sabato 20 aprile 2024
 
sarò una brava mamma?
 

Il mio sogno era diventare mamma. adesso che sono incinta ho paura

09/11/2023  «Ho preparato tutto quello che servirà per accoglierlo nella nostra piccola casa. Ho parlato a lungo con mio marito dei cambiamenti che dovremo affrontare nei prossimi anni. Eppure, dentro di me sento un’ansia molto forte che fatico a tenere sotto controllo. Ho paura di tutto»

Sono in dolce attesa del mio primo bambino, molto desiderato e atteso. Immaginavo i mesi della gravidanza come i più belli della mia vita. In parte è stato così. Ho davvero gustato ogni aspetto di questo passaggio della mia vita. Ho preparato tutto quello che servirà per accoglierlo nella nostra piccola casa. Ho parlato a lungo con mio marito dei cambiamenti che dovremo affrontare nei prossimi anni.

Eppure, dentro di me sento un’ansia molto forte che fatico a tenere sotto controllo. Ho paura di tutto. Paura che possa nascere con un problema di salute, paura che al momento del parto qualcosa vada storto, paura di non avere latte per allattarlo naturalmente, paura di non riuscire a essere una buona mamma.

Ogni giorno cerco di concentrarmi solo sugli aspetti belli e positivi della mia gravidanza, ma poi vengo travolta da ansie e paure che stanno davvero minando la miatranquillità e il mio senso di sicurezza. Mi vergogno a parlarne con mio marito: mi prenderebbe per matta visto che da due anni non aspettavo altro che di rimanere incinta. Mi domando se sono normale e se quello che sta capitando a me succeda anche ad altre donne.

MIMOSA

 

La risposta di Alberto Pellai

– Cara Mimosa, la nascita del primo figlio è per noi genitori un vero e proprio salto nel vuoto. È l’evento più trasformante che possa succedere a un essere umano. Quando nasce un figlio, nasciamo anche noi come genitori.

Nel momento in cui tu gli darai la vita, tu nascerai come mamma. Anzi, lo sei diventata nel momento in cui hai riscontrato la positività al test di gravidanza. Tutti i futuri genitori in attesa si trovano a vivere un mix di emozioni: la grande gioia, ma anche un’ansia difficile da gestire per le molte incognite che questo evento porta con sé. Tutti noi genitori, nel tempo dell’attesa, ci siamo domandati proprio come te se il nostro bambino sarebbe nato sano, se saremmo stati in grado di accudirlo in modo adeguato. Ora per te il problema è non trasformare queste ansie in vere e proprie ossessioni.

Come si fa? Prima di tutto: impara a parlarne con tuo marito, senza provare alcun senso di vergogna. Inoltre, partecipa al percorso nascita del consultorio della tua città. Lì troverai altre mamme in attesa e personale specializzato che saprà fornirti tutto il supporto che ti serve per non sentirti sola e in balia degli eventi.

Leggi Aspettando te di M. Padula (De Agostini), un manuale molto chiaro, completo e affidabile, perfetto per questo passaggio della tua vita.

 

 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo