logo san paolo
domenica 05 dicembre 2021
 
dossier
 

Il Papa a Napoli il 21 marzo, ecco il programma

03/03/2015  Bergoglio farà tappa a Pompei, andrà nel quartiere di Scampia e pranzerà con i detenuti del carcere di Poggioreale. Poi solenne celebrazione eucaristica in Piazza del Plebiscito e l'incontro con i giovani sul lungomare Caracciolo

Giornata intensa quella del 21 marzo prossimo per papa Francesco che andrà in visita pastorale a Napoli e Pompei. Martedì è stato definito e reso noto il programma.

Il Pontefice lascerà il Vaticano alle 7 di mattina e dopo un’ora atterrerà con l’elicottero al Santuario di Pompei, dove sosterà in preghiera. Alle 9, poi, Bergoglio arriverà nel quartiere napoletano di Scampia per un incontro con la popolazione e con le diverse categorie sociali in piazza Giovanni Paolo II. A metà mattinata invece la solenne celebrazione eucaristica in Piazza Plebiscito.

Nella visita c’è anche spazio per un incontro col mondo dell’esclusione: alle 13 infatti, il Pontefice si recherà alla Casa Circondariale “Giuseppe Salvia” a Poggioreale e pranzerà con una rappresentanza dei detenuti. Nel primo pomeriggio la venerazione delle Reliquie di San Gennaro e l’incontro col clero, i religiosi e i diaconi permanenti nel Duomo. Alle 16.15, invece il Papa vedrà alcuni ammalati nella Basilica del Gesù e alle 17 incontrerà i giovani sul lungomare Caracciolo. Alle 18 circa la partenza per il rientro in Vaticano.

Multimedia
"San Gennaro vuol bene al Papa, sangue liquefatto a metà"
Correlati
I vostri commenti
1

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo