logo san paolo
martedì 19 ottobre 2021
 
all'angelus
 

Il Papa e i migranti morti: «Prego per loro e per i responsabili della strage»

20/01/2019  Francesco all’Angelus: «Ho un dolore nel cuore. Cercavano futuro per la loro vita, vittime forse di trafficanti di esseri umani». Poi invita a scaricare l’app per recitare il Rosario insieme durante la Giornata mondiale della Gioventù di Panama

«Oggi ho due dolori nel cuore: la Colombia e il Mediterraneo». Il pensiero di papa Francesco all’Angelus è per l’ultima strage al largo delle coste libiche, dove un gommone è naufragato nella notte tra venerdì e sabato, e invita i fedeli a recitare insieme l’Ave Maria per le vittime: «Penso ai 170 naufraghi nel Mediterraneo», dice, «cercavano futuro per la loro vita, vittime forse di trafficanti di esseri umani. Preghiamo per loro e per coloro che hanno la responsabilità di quello che è successo». Poi Francesco prega «per il cammino di pace in Colombia» ed esprime la sua «vicinanza al popolo colombiano, dopo il grave attacco terroristico di giovedì scorso alla Scuola nazionale della Polizia».

Ricorda, inoltre, che la prossima settimana andrà a Panama per la Giornata mondiale della Gioventù e chiede a tutti «di pregare per questo evento molto bello e importante nel cammino della Chiesa». Infine, ricorda anche che nei prossimi giorni «sarà pubblicato il Messaggio per la Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, che», anticipa, «quest’anno contiene una riflessione sulle comunità della rete e la comunità umana. Internet e social media sono una risorsa del nostro tempo; un’occasione per stare in contatto con gli altri, per condividere valori e progetti, e per esprimere il desiderio di fare comunità. La rete», afferma il Pontefice, «può aiutarci anche a pregare insieme». E invita i fedeli a utilizzare «la piattaforma ufficiale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa: Click To Pray. Qui», spiega, «inserirò le intenzioni e le richieste di preghiera per la missione della Chiesa». Un invito a scaricare l’app Click To Pray rivolto soprattutto ai più giovani per «pregare insieme a me il Rosario per la pace, particolarmente durante la Giornata Mondiale della Gioventù a Panamá».

«Servire il Signore significa ascoltare e mettere in pratica la sua parola»

Nella riflessione sul Vangelo odierno, il primo miracolo di Gesù compiuto alle nozze di Cana, il Papa ricorda che questo e altro miracoli sono “segni” e che «Gesù li fece non per suscitare meraviglia, ma per rivelare l’amore del Padre». Bergoglio spiega come non sia affatto casuale «che all’inizio della vita pubblica di Gesù si collochi una cerimonia nuziale, perché in Lui Dio ha sposato l’umanità: è questa la buona notizia, anche se coloro che l’hanno invitato non sanno ancora che alla loro tavola è seduto il Figlio di Dio e che il vero sposo è Lui».

A Cana, infatti, «Gesù si manifesta come lo sposo del popolo di Dio, annunciato dai profeti, e ci svela la profondità della relazione che ci unisce a Lui: è una nuova Alleanza di amore. Nel contesto dell’Alleanza si comprende pienamente il senso del simbolo del vino, che è al centro di questo miracolo» e che «le Scritture, specialmente i Profeti, indicavano come elemento tipico del banchetto messianico». L’acqua, ricorda il Papa, «è necessaria per vivere, ma il vino esprime l’abbondanza del banchetto e la gioia della festa. Trasformando in vino l’acqua delle anfore utilizzate “per la purificazione rituale dei Giudei”, Gesù compie un segno eloquente: trasforma la Legge di Mosè in Vangelo, portatore di gioia».

Infine, Francesco si sofferma sulle parole della Vergine Maria: «Anche oggi la Madonna dice a noi tutti: “Qualsiasi cosa vi dica, fatela”», spiega, «Queste parole sono una preziosa eredità che la nostra Madre ci ha lasciato. E in effetti a Cana i servitori ubbidiscono. Servire il Signore significa ascoltare e mettere in pratica la sua parola. È la raccomandazione semplice ed essenziale della Madre di Gesù, è il programma di vita del cristiano. Per ognuno di noi, attingere dall’anfora equivale ad affidarsi alla Parola e ai Sacramenti per sperimentare la grazia di Dio nella nostra vita». E conclude: La Vergine Santa ci aiuti a seguire il suo invito: “Qualsiasi cosa vi dica, fatela”, affinché possiamo aprirci pienamente a Gesù, riconoscendo nella vita di tutti i giorni i segni della sua presenza vivificante».

Dopo i saluti ai pellegrini presenti in piazza San Pietro, il Papa ricorda che «il 24 gennaio prossimo si celebra anche la prima Giornata Internazionale dell’Educazione, istituita dalle Nazioni Unite per evidenziare e promuovere il ruolo essenziale dell’educazione nello sviluppo umano e sociale. Incoraggio, in questo ambito, lo sforzo dell’UNESCO per far crescere nel mondo la pace mediante l’educazione, e auspico che questa sia resa accessibile a tutti e che sia integrale, libera da colonizzazioni ideologiche».

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%