logo san paolo
domenica 20 giugno 2021
 
Udienza
 

Il Papa: «Bambini grande dono per l'umanità»

18/03/2015  Bergoglio parla dei bambini nel ciclo di catechesi all’udienza generale sulla famiglia e spiega che senza di loro una società «diventa triste e grigia». E sottolinea che sono dei «grandi esclusi perché a volte non li fanno neanche nascere»

I bambini sono un “grande dono” ma sono anche i “grandi esclusi dell’umanità” e “neppure li fanno nascere»”. I bambini “non sono diplomatici”, non hanno ancora imparato la “scienza della doppiezza”, portano “allegria”, “tenerezza” e anche “guai”, cioè “problemi e preoccupazioni»”.

Papa Francesco parla dei bambini nel ciclo di catechesi all’udienza generale sulla famiglia e spiega che senza di loro una società “diventa triste e grigia”. Come sempre legge il testo e aggiunge frasi a braccio. Quella sul fatto che “neppure li fanno nascere” è una di queste. Commenta d un certo punto: “Questa è la vita”. Parla di “cuori di pietra”, di sorrisi che diventano di “cartone o da pagliaccio”, della nostra incapacità di guardare la realtà, di “sentirla”, del nostro modo di guardare il mondo “poesia”.

Bergoglio ha spiegato che una società può essere giudicata “non solo moralmente, ma anche sociologicamente: se è una società libera o una società schiava degli interessi internazionali”. Il Papa ha definito i bimbi “un grande dono per la Chiesa e l’umanità”. E quando la gente ha applaudito ha detto: “Ma è vero, eh, questo, grazie per applaudire, sono il grande dono per l’umanità ma anche sono i grandi esclusi, perché neppure li lasciano nascere”.

Ha sottolineato che essere bambino è un “passaggio al quale non si è sottratto neppure il figlio di Dio”, e i bambini “ci ricordano che tutti nei primi anni di vita siamo stati dipendenti dalle cure e dalla benevolenza degli altri”. I bimbi sono dipendenti, ma avvisa il Papa “è curioso, Dio non ha difficoltà a farsi capire dai bambini e i bambini non hanno problemi a farsi capire da Dio: non a caso nel Vangelo ci sono parole molto forti di Gesù sui piccoli, e i piccoli sono sia i bambini che tutti coloro che dipendono dall'aiuto degli altri: 'guardate di non disprezzare i piccoli...'”. 

O piccoli sono “ricchezza” perché “ci ricordano una condizione necessaria per entrare nel Regno di Dio, non considerarci autosufficienti, ma bisognosi di aiuto, amore, perdono”. Dunque siamo “tutti bisognosi di aiuto, amore, perdono, tutti, tutti”. Un’altra “cosa bella” che ci ricordano i bimbi è “che sempre siamo figli, anche se uno diventa adulto o anziano, anche se diventa genitore, se occupa un posto di responsabilità, al di sotto di tutto questo rimane l’identità di figli e questo ci riporta sempre al fatto che la vita non ce la siamo data da noi ma la abbiamo ricevuta, il primo regalo che abbiano ricevuto è la vita: a volte rischiamo di vivere dimenticandocelo come se fossimo noi i padroni della nostra esistenza, invece siamo radicalmente dipendenti, è motivo di gioia sentire che in ogni età della vita o condizione sociale siamo e rimaniamo figli”.

Poi ha aggiunto che è bello “il modo di vedere la realtà” dei bambini, uno sguardo “puro, non ha ancora malizia, senza le doppiezze, le incrostazioni della vita che induriscono il cuore: sappiamo che anche i bambini hanno il peccato originale, hanno il loro egoismo ma conservano una purezza e una semplicità interiore”.

Dopo aver raccontato che i bambini ridono o piangono quando li prende in braccio, i secondi, spiega, vedendolo vestito di bianco pensano che sia il medico che deve fare loro un vaccino, il papa ha invitato a ritrovare la “capacità di sorridere e di piangere”: “I bambini possono insegnarcelo, e dobbiamo domandarci se sorrido spontaneamente, con freschezza, con amore, o solo artificialmente, e se ancora piango o ho perso la capacità di piangere: poniamoci queste due domande molto umane che ci insegnano i bambini”.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 53,90 - 14%